Posts or Comments 19 November 2017

Ordini Romeo G. Meldola | 14 Set 2007 08:00 am

Aspartame e glutammato: eccitotossine

Ragazzi, inserisco qui alcune riflessioni che mi sono maturate leggendo questo interessante articolo proprio trattante l’argomento in oggetto.

Sono rimasto basito leggendo le risposte di questo neurochirurgo (Russel Blaylock) sulle eccitotossine; possibile che informazioni del genere non passino se non attraverso internet?

Stiamo facendo un grande lavoro assieme e forse riusciremo proprio, come citava Don Gallo, ad un recente incontro a Castrocaro sulle droghe a cui ho partecipato, a rendere reale questa citazione:

Nessuno si libera da solo, nessuno libera un altro, ci si libera insieme

So che è dura e occorre del tempo per leggere e documentarsi su una cosa ma vi invito a leggere l’intervista affinché possiate farvene un’idea; sull’aspartame onestamente sapevo dello studio nostrano (di Bologna) che indicava la cancerogenicità dello stesso ma per il glutammato onestamente sono rimasto senza parole!!!

Mi piacerebbe se chi di voi ha informazioni al riguardo apprese direttamente e sicure che si facesse una bella lista degli alimenti che contengono questi due componenti che, a quanto dice il neurochirurgo, sembra siano volutamente utilizzate per trarre beneficio dalle successive cure necessarie per curare i “sintomi” che poi danno.

Non parla solo ci cancro ma anche di sintomi molto più “apparentemente lievi” come l’obesità che verrebbe favorita proprio dal glutammato che innesca nelle cavie (e qui meriterebbe un discorso approfondito sulle cavie animali ma lascio perdere al momento il discorso) una maggiore voracità e preferenza per alimenti altamente proteici generando così obesità che non si riescono a curare solo con una maggiore attività fisica.

Poi la storia degli estratti di soia che in se contengono i più alti livelli di glutammato … ma io ne mangio … e nemmeno poca!!!

Insomma io pensavo che liberandomi dei dadi in commercio (che non usiamo a casa mia) ero a posto ed invece … la soia è peggio!!!

Insomma ho diversi dubbi ma sono sicuro che noi siamo ciò di cui ci nutriamo; non potremo forse mai autoprodurci tutto quanto di cui ci nutriamo, avere ingredienti al 100% sicuri e veramente senza sostanze nocive ma dovremmo sicuramente crescere insieme e liberarci da certe cose e far girare l’informazione … magari con il porta a porta 🙂

Ho paura a pubblicare i nomi dei prodotti che contengono questi composti perché non possiamo permetterci delle denunce e le spese legali conseguenti ma qualcosa dobbiamo fare; magari anche solo organizzare qualche incontro/dibattito ma di chi ci si può fidare?

Sarebbe il caso di leggersi il libro e poi discuterne? Sarà stato tradotto in Italiano?

Andando in vacanza in aereo ho preso delle gomme da masticare per evitare problemi alle orecchie ai bambini nei momenti di salita e discesa ma … non ne ho trovate sul banco senza aspartame!!!

Ho “partecipato” alla presentazione della ricetta della Paella (a Ibiza cosa pretendi…) ma anche lì hanno cacciato diversi “dadi” per insaporire e chissà in quanti altri piatti hanno infilato di queste cose… insomma io onestamente mi sento accerchiato ma certo è che non posso stare a guardare.

Spero che questa serie sconclusionata di riflessioni e di domande possa trarre qualche riflessione in voi e, magari, che commentiate vostre idee e/o vostre proposte; è sufficente anche un semplice “tranquillo, prima o poi dovremo morire e morire sani è piuttosto difficile”…. 🙂

Ultima domanda … sto Magnesio può essere effettivamente una manna? avevo visto diversi libri che lo osannavano … qualcuno ha letto qualcosa?

Saluti radiosi

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.