Posts or Comments 23 November 2017

Ordini Romeo G. Meldola | 18 Apr 2008 10:00 pm

Coloranti e bambini

Apprendo che una lista di alcuni (6) coloranti è stata messa ufficialmente sotto accusa quale causa di iperattività in dei bambini.

Essendo più di 1000 i prodotti che contengono tali coloranti, i bambini possono arrivare ad ingerirne quantità superiori a quelle utilizzate dallo studio. Ma l’EFSA, ha ritenuto necessario dimostrare che la sostanza fosse nociva al di là di ogni dubbio, prima di rimuoverla dal mercato, invece di accontentarsi del fatto che la sostanza non fosse priva di alcun rischio.

L’affermazione di cui sopra è contenuta in questo articolo (c’è il richiamo anche al file in cui sono contenuti i nomi delle sostanze incriminate) mi ha lasciato effettivamente scombussolato … qui dobbiamo tenere gli occhi aperti perché veniamo trattati da perfetti imbecilli dalle aziende che li usano senza farsi troppi scrupoli se non quelli del loro fatturato.

Ditemi se avete prodotti a casa che li contengono e quali sono … sono curioso!!!

Saluti radiosi

3 commento a “Coloranti e bambini”

  1. il 25 Apr 2008 alle 14:40 1.Alice y Ivan said …

    Queste informazioni le ho ricavate da Wikipedia, non so effettivamente se siano totalmente affidabili, ma questi coloranti fanno parte della lista messa sotto accusa, per cui qualcosa di vero ci sar…

    La tartrazina o giallo tartrazina (E102).
    causa di molte allergie e intolleranze, reazioni causate da tutti i coloranti azotati, in particolare tra coloro che sono gi intolleranti all’aspirina e tra gli asmatici: la tartrazina libera istamine.
    Tra le altre reazioni a questo colorante vi sono: l’emicrania, edemi, la visione di macchie, prurito, riniti, macchie rosse sulla pelle, problemi di respirazione. L’azione sinergica della tartrazina con l’acido benzoico (E210), una concausa dell’iperattivit nei bambini.

    Giallo di chinolina o Giallo per alimenti 13 e classificato come E104.
    uno dei coloranti di cui si chiede la totale eliminazione dalla dieta dei bambini. Pur essendo permesso in Gran Bretagna e in Italia, stato proibito in Giappone, Norvegia e Stati Uniti. Dal 2003 il suo uso stato permesso nuovamente in Australia.

    L’azorubina o carmoisina (E120).
    Secondo alcune ricerche scientifiche, l’azorubina, assieme ad un altro colorante sintetico, il rosso cocciniglia A (Ponceau 4R) (E124) danneggia la corteccia surrenale.
    Questo colorante proibito in Austria, Norvegia e in Svezia. Le associazioni dei consumatori australiane hanno incluso l’azorubina nel gruppo di allergeni alimentari pericolosi per la salute, specie per le persone asmatiche e intolleranti all’aspirina (e ai farmaci antifebbrili e antinfiammatori).

  2. il 04 Nov 2008 alle 07:37 2.frauke becker said …

    incredibile cosa che ci fanno ingerire !

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.