Posts or Comments 22 November 2017

Riflessioni Romeo G. Meldola | 07 Giu 2014 08:58 pm

Dedicato a chi sta a guardare che cosa sono gli inGASati e non ci prova ….

Ho letto un inquitante articolo un report proveniente dall’Arma dei Carabinieri.

Sinceramente ho provato a dargli un senso ma penso che un senso proprio non glielo si riesca a dare, ho cercato se era una ennesima bufala ma non ho trovato riscontri ….

Ci fidiamo di prodotti di questo o di quell’altra marca, ci fidiamo del marchio, ci fidiamo del fatto che se un alimento è confezionato non può contenere niente di pericoloso tanto che alle feste della scuola o dell’asilo se si vuole portare qualcosa deve essere confezionato o comunque preferibilmente di qualche artigiano e con sua carta di chiusura … oramai tutto rema contro chi ancora vuole farsi da mangiare da solo con attenzione all’acquisto delle materie prime.

Oramai la “mafia” è entrata anche nell’alimentare avendo capito che forse di sigarette o di droga si può arrivare a farne a meno ma di cibo proprio non riusciamo a privarci … e i guadagni possibili sono stratosferici!

Su circa 12mila allevamenti di bovini e ovini sono quasi 4mila i fuorilegge. Stessa media si registra nel settore delle farine e dei pastifici con 6mila e 500 locali non in regola a fronte di 17mila e 500 verifiche effettuate. Un trend confermato in questi primi cinque mesi dell’anno in corso con 703 allevamenti trovati non in regola sugli oltre 2.400 ispezionati e più di 1.500 pastifici sanzionati sui 4.387 visitati.

Sono numeri da brivido che non capisco come possano rendere sereno  chi si fida di questo o quell’altro.

A Parma i carabinieri hanno sequestrato «2.300 prosciutti ottenuti da animali alimentati con rifiuti» a Palermo sono stati denunciati 23 macellai che vendevano «carne trattata con Ione solfito che la faceva diventare rossa e sanguinolenta»
 

 Ma come facciamo a sapere se qualche prosiutto di quelli sopra non sia stato acquistato e non sia in frigorifero? Certamente a Palermo almeno non dovremmo essere passati in macelleria recentemente … ma …

in quattro Regioni – Puglia, Marche, Emilia Romagna e Veneto – sono stati sequestrati centinaia di litri di Cafodos e tonnellate di pesce spada e tonni. Nel dossier si sottolinea come «il Cafodos è un additivo che viene mescolato con il ghiaccio e dopo qualche secondo diventa invisibile alle analisi di laboratorio. Ha un effetto miracoloso: consente di dare freschezza apparente al prodotto, ma all’interno generalmente è già marcio.

Poi c’è l’olio, lo Champagne e chissà cos’altro … arriviamo perfino ai farmaci di ogni genere … insomma qua c’è un gran bisogno di aiuto perchè potremmo veramente sganciarci completamente dalla “mafia” alimentare e “ficcare il naso” su ogni prodotto e produttore che contribuisce a riepire prima i nostri frigoriferi/dispense e poi la nostra pancia. In poche parole c’è bisogno di tutti per riaprropriarci del voto che ogni giorno facciamo con il semplice gesto della spesa

Saluti radiosi

P.s. Non entro nemmeno nel merito degli scandali MOSE e Expo perchè potremmo buttarla in politica ma penso che per “distrarre” tutti i soldi delle tangenti, che via via emergono in tutta la loro prepotenza, ci debbano essere stati dei giri praticamente indicibili e temo che anche alimenti e farmaci rientrino in questi giri … e quindi anche noi!

 

Un commento a “Dedicato a chi sta a guardare che cosa sono gli inGASati e non ci prova ….”

  1. il 08 Giu 2014 alle 13:41 1.Cri Gasrage said …

    Grazie Romeo !!
    E’ la merda come questa che mi conferma di aver fatto la scelta giusta e mi rende orgogliosa di essere ingasata !!!

    Ma credo anche che a questo punto, sia doveroso “spargere il verbo” …. Claudia Lombardi (ClaudiaeMatteo) è bravissima a trovare e scovare iniziative per farci conoscere, ma alla fine non facciamo mai nulla..vuoi per inerzia, per pigrizia, per mancanza di tempo, per mancanze di idee….
    Molta gente ancora non sa cosa sia un GAS e che c’è un’alternativa alla merda che si ingurgita ogni giorno…
    D’altro canto noi abbiamo un sacco di fornitori per quasi ogni genere di articolo, ma alla fine il numero degli acquirenti è sempre lo stesso…. quindi ora sarebbe il caso di farci un pò di “pubblicità” !! 🙂
    Quindi oltre a darci da fare TUTTI, per quel che possiamo, sarebbe utile anche espanderci, senza perdere di vista i nostri valori !!
    W GLI INGASATI e grazie Romeo per le riflessioni che ci fai fare 🙂

Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.