Posts or Comments 24 November 2017

Senza categoria bidelli informatici | 26 Giu 2008 12:27 am

Gli Ingasati alla festa artusiana di forlimpopoli Sabato 21/6 ore 18.30

Forlimpopoli per la 12 volta dedica un settimana di festa al suo cittadino più illustre Pellegrino Artusi che 100 anni fa scrisse un libro di 700 ricette che ancora oggi il mondo invidia. La Festa artusiana è un susseguirsi di premi a personaggi famosi a persone meritorie incontri musiche degustazioni ogni anno nelle vie e nelle piazzi di forlimpopoli si respira tradizione, quasi esclusimanete culinaria…. una settimana di eventi, assaggi, “pellegrinaggi” vari…

La festa culminerà per gli ingasati Sabato 21  alle 18.00 con  il convegno di respiro internazionale dal titolo “Mangiare è un atto agricolo Testimonianze nazionali ed internazionali su Economia alimentare sostenibile: le ragioni per un rapporto diretto fra produttori locali e consumatori” dedicato alla memoria domestica e all’eredità gastronomica

Il nostro, ormai ufficiale porta voce, alex sarà tra i relatori insieme ad esperto di livello eccelso che al sottoscritto  scritto farebbe tremare i polsi (alex non leggere..)

allego il file pdf dellinvito al convegno in cui potrete leggere tutti i relatori del convegno tra i quali mi incuriosisce parecchi Cheryl Cohen Direttore dei London Farmers’ Markets (io avrei scritto direttrice …) che potrà ravccontare di esperienza che in qualche modo anche in Italia qualcuno cerca di replicare: i “meldolesi” che sono partiti alla grandissima con l’adozione del loro contadino credo potranno essere molto interessati ad ascoltare Charles Cavanna dell’ AMAP – Associations pour le Maintien d’une Agriculture Paysanne un ente che si impegna a mantenere tradizioni rurali e agricole all’interno dei territori d’origine creando dei patti tra i consumatori e i produttori (chiedere ai meldolesi come funziona…io rosico!)

Ogni anno gli organizzatori delle feste artusiane dedicano un premio per la solidarietà sociale, il riconoscimento per quest’anno andra a Wendell Berry un poeta contadino, per descrivere il ersonaggio vi consiglio la lettura del post di EcoBlog da cui ho copiato la poesia che vi offro in conclusione.

Amate pure il guadagno facile,
l’aumento annuale di stipendio, le ferie pagate.
Chiedete più cose prefabbricate,
abbiate paura di conoscere i vostri prossimi e di morire.
Quando vi vorranno far comprare qualcosa
vi chiameranno.
Quando vi vorranno far morire per il profitto,
ve lo faranno sapere.

Ma tu, amico,
ogni giorno fa qualcosa che non possa essere misurato.
Ama la vita. Ama la terra.
Conta su quello che hai e resta povero.
Ama chi non se lo merita.
Non ti fidare del governo, di nessun governo.
E abbraccia gli esseri umani:
nel tuo rapporto con ciascuno di loro riponi la tua speranza politica.

Approva nella natura quello che non capisci,
perché ciò che l’uomo non ha compreso non ha distrutto.
Fai quelle domande che non hanno risposta.
Investi nel millennio… pianta sequoie.
Sostieni che il tuo raccolto principale è la foresta che non hai seminato,
e che non vivrai per raccogliere.
Poni la tua fiducia nei cinque centimetri di humus
Che crescono sotto gli alberi ogni mille anni.

Finché la donna non ha molto potere,
dai retta alla donna più che all’uomo.
Domandati se quello che fai
potrà soddisfare la donna che è contenta di avere un bambino.
Domandati se quello che fai
disturberà il sonno della donna vicina a partorire.
Vai con il tuo amore nei campi.
Risposati all’ombra.

Quando vedi che i generali e i politicanti
riescono a prevedere i movimenti del tuo pensiero,
abbandonalo.
Lascialo come un segnale della falsa pista,
quella che non hai preso.
Fai come la volpe, che lascia molte più tracce del necessario,
diverse nella direzione sbagliata.
Pratica la meditazione.

Manifesto: The Mad Farmer Liberation Front
by Wendell Berry

Non insisto molto nel esortarvi ad esserci perchè è un evento importante sara sicuramente interessante, non va trascuratoi il fatto che il nostro impegno le nostre soddisfazioni saranno saranno espresse da uno di noi e questo invito che ci è stato rivolto dovrebbe inorgoglire tutti, il supporto al nostro spokeman è importante  e nonostante lui sia difficile da accontentare gli ingasati sapranno cogliere l’occasione e non mancheranno ….

Riusciremo a mangiare tutti insieme? A questa domanda non ho risposta…. mi piacerebbe parecchio perchè abbiamo dato ampie prove che sappiamo stare in gruppo molto bene ed è sempre piacevole passare una serata ingasata

13 commento a “Gli Ingasati alla festa artusiana di forlimpopoli Sabato 21/6 ore 18.30”

  1. il 26 Giu 2008 alle 09:20 1.Anna said …

    Io ci sar e porter la famiglia.
    Grazie Paolo, che bella la poesia…
    Come direbbe Pietro, AVANTI TUTTA!

  2. il 26 Giu 2008 alle 09:30 2.Pietro said …

    forza grande coordinator, anche noi saremo presenti
    Pietro

  3. il 26 Giu 2008 alle 18:26 3.Romeo Giunchi said …

    Io non mancher al tuo intervento Alex, purtroppo la famiglia ad un compleanno di una coppia di bambine figlie di amici d’infanzia quindi non riuscir ad essere con voi a cena.
    In compenso ci andr stasera che ritiro anche delle albicocche per succhi di frutta prenotati ad un agricoltore bio presente negli stand.

    Paolo, hai veramente superato te stesso, hai fatto un quadro della situazione formidabile, ti ringrazio per le belle parole che hai profuso su tutti e per la bellissima presentazione che hai curato dei relatori e ancora pi ringrazio Alex per la sua sempre assoluta disponibilit a questi impegnativi incontri. Sono certo che far una grande figura e con lui tutto il nostro magico gruppo.

    Penso che della poesia far tesoro dell’andare con amore per i campi ed anche di dare pi retta alla donna che all’uomo finch non ha molto potere; sui politicanti nemmeno mi esprimo …provando a cercare di capirli mi confondo sempre pi le idee e penso siano proprio una categoria a parte (a parte alcune rarissime eccezioni) perch proprio fanno di tutto per fare l’opposto di quanto siano i miei pensieri 🙂

    GRAZIE a tutti!!!

    Saluti radiosi

  4. il 26 Giu 2008 alle 22:13 4.francesca.m said …

    ciao penso di esserci anch’io
    c’ qualcuno che parte da forl cos andiamo insieme?
    francesca

  5. il 27 Giu 2008 alle 12:25 5.Alex said …

    Benone… sono contento di avere un nutrito gruppo di supporters, oltre ai traduttori per gli ospiti internazionali servir un traduttore anche per me….
    Grazie Paolo per il bel Post e anche per la poesia che ottima…
    Ci si vede domani sera…
    Saluti.
    Alex.

  6. il 27 Giu 2008 alle 16:26 6.simona c. said …

    io vengo sicuramente, e anche Silvia, gasista cesenate, sia all’incontro, sia a eventuale cena, anche se trovare posto a un tavolo sabato sera all’artusiana abb un’impresa!

    Simona C.

  7. il 28 Giu 2008 alle 17:49 7.letizia said …

    allora com’ andata?
    dai dai che sono curiosa!

    letizia

  8. il 29 Giu 2008 alle 09:22 8.Romeo Giunchi said …

    Ragazzi mi spiace ma il compleanno di ieri andato oltre le aspettative culminando, nel momento in cui stavo per partire e venire gi, in una micidiale battaglia d’acqua con gomme, secchi, sacchetti di patatine riempiti d’acqua, bicchieri, bibite (qualcuno ha avuto perfino il coraggio di tirarmi della coca cola, eravamo a livello di sacrilegio!!!).
    Insomma, sapete bene che quando il gioco si fa duro io non posso certo mancare e cosi … ho stoicamente lottato e bagnato il mio prossimo ma anche il mio avo :-)))

    Spero che qualche anima pia sintetizzer cosa stato detto :-)))

    Saluti radiosi

  9. il 29 Giu 2008 alle 16:41 9.Pietro said …

    Un bravo ad Alex, per il resto a me piaciuto molto il francese che ha detto solo come erano fatte le ceste con i prodotti e quanto costavano.
    I politicanti presenti sono sempre la solita cosa, per me con loro non si va d nessuna parte, l’assessore alla regione ha passato il tempo a mandare messaggini e non gliene fregava niente, gli altri boh, sanno sicuramente parlare ma noi vogliamo dei fatti.
    Mi scuso con gli ingasati per il dopo riunione, i pargoli avevano altre esigenze ed il fatto di sedersi ad un tavolo non li allettava per niente, hanno preferito andare a casa di amici a giocare.
    Secondo me facciamo bene ad andare agli incontri che ci vengono proposti ma dobbiamo stare attenti perch, personalmente, ritengo che la maggior parte siano perdite di tempo.
    Riguardo ai giornalisti ritengo che prima di scrivere dei gas debbano fare il loro lavoro ossia iscriversi e partecipare alla vita ingasata per capire cosa vuol dire e poi scrivere qualcosa altrimenti ti fanno le solite domande di merda tipo :” vero che con i gas si risparmia ?”, tendono a ridurre tutto, a sterilizzare tutto, dangerous.
    Grande Alex
    abbracci
    Pietro

  10. il 29 Giu 2008 alle 18:18 10.Paolo R said …

    ma chi il referente delle patate fritte?

  11. il 30 Giu 2008 alle 13:08 11.Alex said …

    Grazie Paolo per aver gi immesso il mio bel faccione provato…sull’etere…

    Tanto per farmi pubblicit codesto faccione andr anche in onda domani su Nuovarete alle ore 13 (o 13,15).. ci sar un servizio sull’incontro di Sabato con tanto di intervista al sottoscritto (vi avverto che la veloce intervista non proprio che vada molto a fondo…). Ci saranno poi delle repliche Sabato 5 Luglio alle 19 e Luned 7 luglio alle 13 (su 7Gold)

    E’ stata una bella serata, compresa ovviamente la cena successiva all’incontro.
    Durante il mio intervento mi sono dimenticato diverse cose che volevo dire (come anche citare la mitica oramai rete dei Gas Romagna), ma cercate di capirmi….qualche minuto prima del mio intervento ho subito forti pressioni dall’organizzazione che mi ha detto che dovevo tagliare….causa ritardi e prolungamenti negli interventi precedenti.
    Ottimo l’intervento telefonico di Wendell Berry, anche se poi ha condizionato un po’ tutti gli altri visto che molte cose le aveva gi sottolineate lui. Se poi ci fosse stata Letizia a fare da interprete sarebbe stato ancora meglio..una InGasata che traduce l’ideatore dei Farmer Markets ….

    Saluti.
    Alex.

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.