Posts or Comments 17 August 2018

Ordini Romeo G. Meldola | 08 Ago 2008 11:19 pm

Il riso abbonda nella bocca degli stolti … oppure cala?

A leggere le quotazioni e gli aumenti del riso e gli aumenti che ha subito nell’ultimo periodo c’è quasi da farsi passare la voglia di ridere …

Noi inGASati lo acquistiamo o con la Bottega del Mondo (grazie Letizia!!!) oppure dal nostro nuovissimo fornitore di pasta (La Madre Terra che all’ultimo ordine ha effettivamente fatto un po di casotto … 🙂 grazie alla mitica referente Francesca. Siccome l’ultimo acquisto è stato fatto proprio da questi ultimi, con Francesca ci siamo un pò informati della provenienza di questo riso (sull’etichetta è genericamente indicato come “Prodotto Nazionale”) e, da quanto abbiamo avuto modo di capire si tratta di un riso piemontese, zona Vercelli.

Tornando ai maggiori produttori di riso, prevedendo che effettivamente questi paesi ne esportino meno per far fronte magari all’alimentazione loro interna, per ridurre anche l’impatto ambientale del trasporto del riso stesso, per controllare maggiormente la filiera (e nella speranza che in Italia la filiera sia ben controllata…) riterrei utile cercare di indirizzare i nostri acquisti proprio su questi risi “nostrani”.

Un  vegetariano poi non poteva non essere iscritto all’Associazione Vegetariana Italiana e nell’ultima “L’idea Vegetariana” mi ha rapito un interessantissimo articolo che vi ho scannerizzato e vi pregherei di leggere perché fa anche pensare sull’importanza della corretta scelta del riso e della sua provenienza … magari poi esprimete pure vostre considerazioni in merito.

Ricordo che anche un’azienda produttrice (Cascine Orsine) che vendeva direttamente anche ai GAS e addirittura “biodinamica” era stata portata in riunione da Antonella e tra l’altro avevo anche provato direttamente il loro riso e ne ero rimasto piacevolmente sorpreso… potremmo anche pensare di provare magari fra qualche mese, a riserve ridotte, a fare un acquisto direttamente dal produttore. Allego anche il listino (foglio elettronico) che a suo tempo avevamo ricevuto da altri GAS nostri vicini che acquistano da loro il riso. Guardando i prezzi alla fine se riusciamo a prendere il saccone da 25 kg e dividercelo addirittura risparmieremmo rispetto all’attuale fornitore.

Chiaramente mi piace volare alto, chi mi conosce lo sa … ma occorre comunque un referente che con i piedi per terra concretizzi questa cosa … tranquilli comunque, abbiamo qualche mese per pensarci …. così come abbiamo anche tempo per …. un nulla di fatto 🙂

Saluti radiosi

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.