Posts or Comments 22 August 2017

Comunicazioni di servizio &Riflessioni bidelli informatici | 20 Nov 2013 05:38 pm

La moderazione del futuro: nuove proposte – Dì la tua entro giovedì 5 dicembre 2013

Ad un anno circa dalla nuova gestione delle mailing-list i bidelli informatici si interrogano sulla moderazione, sulla sua efficacia e sulla sua utilità anche alla luce di alcuni episodi avvenuti negli ultimi tempi.
Avevamo in programma questa comunicazione già da qualche settimana ma poi ci sono stati altri impegni che hanno esaurito il nostro tempo a disposizione per il GAS. 

La moderazione, per chi non lo sapesse, è gestita da esseri umani (i bidelli) che in base a poche e semplici “regole” lasciano passare o respingono le mail inviate alle mailing-list principali. Questa pratica è sempre esistita e si è resa ancora più necessaria per evitare di far girare pubblicamente alcune informazioni riservate e incanalare le comunicazioni solo alle persone interessate per evitare di intasare le caselle di tutti.

Abbiamo preparato anche un piccolo vademecum sull’utilizzo intelligente delle mailing-list, lo trovate QUI (per motivi di riservatezza degli indirizzi delle liste e per evitare che questi vengano prelevati per inviare messaggi di pubblicità/spam, per accedere alla pagina occorre effettuare il login al blog)

Ma veniamo al succo della questione, ecco le  proposte emerse da un nostro recente incontro che vi chiediamo di valutare.

Opzione 1 – Moderazione con i tempi dei bidelli VOLONTARI quindi:

  • non esistono mail urgenti
  • la moderazione NON è garantita il sabato e la domenica e durante le festività (abbiamo una vita anche noi!)
  • mail dei referenti che segnalano alle liste l’apertura/chiusura degli ordini vanno inviate per tempo (almeno 5 giorni lavorativi prima della chiusura dell’ordine)
  • rispettare le poche regole sull’uso delle mailing-list che presto verranno ripubblicate/re-inviate.

Opzione 2 – Viene eliminata del tutto la moderazione (ad eccezione della lista ingasati [at] ingasati.net per evitare problemi).
Però:

  • non ci si può lamentare se arrivano troppe mail
  • occorre saper utilizzare le mailing-list e non scrivere a caso alla prima lista che capita (consultare il piccolo vademecum QUI – occorre effettuare il login per visualizzare la pagina)
  • nessuno di noi ingasati è autorizzato a iscrivere gli indirizzi delle mailing-list a newsletter di attività esterne (esempio newsletter Tizio Caio, newsletter Pinco Pallo…). È ovvio che non vogliamo censurare notizie ed eventi di altre attività ma è possibile che non a tutti interessino tali comunicazioni oppure è possibile che qualcuno si sia già iscritto privatamente alle newsletter ed è antipatico riceverle più volte.

Opzione 3 – Bidello/i a PAGAMENTO (anche in turn over)

  • si prevede un compenso economico a fronte di un impegno costante e assiduo (09-13 / 15-19 dal Lun. al Ven.) a rinnovo mensile
  • il servizio è garantito nelle ore da almeno una figura di back-up (la divisione dei compensi sarà a cura dei bidelli interessati)
  • se lo sguattero non fa il suo lavoro il mese successivo non si rinnova il contratto

Opzione 4 – Turni di volontariato da parte di TUTTI gli ingasati

  • per 2 mesi si affida la gestione della moderazione a 2 membri del gas ma che non siano bidelli
  • in questo modo tutti avranno in mano il tanto “preoccupante” potere della moderazione e tutti si renderanno conto del lavoro (a volte anche assurdo, stupido e persino superfluo)
  • ovviamente ad ausilio delle suddetta operazione vi sarà un “vademecum” (preparato dai bidelli) per discernere in maniera “sensata” la bannatura, lo smistamento ad altra lista o semplicemente l’ignorare i messaggi da moderare.

Opzione 5 – Mix delle opzioni precedenti

  • sentitevi liberi di formulare una nuova proposta mixando le precedenti 4, così da poter trovare un buon punto di inizio ma anche di fine, visto che le figure dei bidelli sono figure di “VOLONTARIATO” e come tale non ha tempi di preavviso (ovviamente quando il buon senso di taluni viene a mancare, non si capisce come debba sussistere il buon senso dei bidelli).

Queste sono le nostre proposte, ora dite la vostra con la votazione e se volete lasciate un commento. C’è tempo fino a giovedì 5 dicembre 2013 ore 20.00.
La maggioranza deciderà.

Grazie,
i bidelli Sara, Simone, Claudia e Paolo

Come vorresti la gestione delle mailing-list?

21 commento a “La moderazione del futuro: nuove proposte – Dì la tua entro giovedì 5 dicembre 2013”

  1. il 20 Nov 2013 alle 21:32 1.Romeo G. Meldola said …

    Per me ragazzi non è un problema ricevere spam … è stato così a lungo e in fondo si viveva … si imposta un buon filtro antispam e amen.
    COmunque vince la maggioranza 🙂

    Grazie al prezioso operato dei bidelli!

    Saluti radiosi

  2. il 20 Nov 2013 alle 21:55 2.ClaRo Gaspaccio said …

    Mi trovo d’accordo con Romeo.
    Secondo me è sufficiente che gli informatici “tengano in ordine il sito” e iscrivano/disiscrivano gli utenti da digigas/mailing list specifiche/ecc. come era fino a un anno fa: c’è già tanto da fare così che non complicherei di più le cose.
    Ritengo che le regole funzionino bene se sono poche e semplici, se no vanno spesso a discapito di qualcuno (in questo caso i bidelli che lavorano come pazzi per fare cose di cui gli altri nella migliore delle ipotesi non si accorgono e nella peggiore delle ipotesi criticano).
    A mio avviso siamo tutti adulti, se a qualcuno non piace ricevere troppe mail le cancellerà o imposterà un filtro antispam e soprattutto si impegnerà a non essere a sua volta molesto.
    Ciao a tutti e grazie! 🙂

  3. il 20 Nov 2013 alle 22:10 3.gessica&alex Meldola said …

    Io apprezzo un sacco il lavoro che il gruppo bidelli sta facendo… e di questo li ringrazio..
    pur essendo con d’accordo con Romeo e Claro sul fatto che alla fine qualche mail in più non è un grosso fastidio e che siamo tutti adulti, ritengo che siamo troppi per non mettere qualche filtro e moderazione di controllo…
    quindi opzione 1.. anche se sulle comunicazioni urgenti per modifiche a ordini in chiusura 5 giorni potrebbero essere troppi…però ok ci si adegua…
    Grazie.
    Ancora.
    Alex.

    Ps. ovviamente siamo in democrazie ma se vince l’opzione 3 esco dal gruppo!!!!!!!!!!!!…………….

  4. il 20 Nov 2013 alle 22:14 4.ClaudiaMatteo Ca'Ossi said …

    Di questi tempi se si può dare un piccolo contributo a chi lavora tanto per l’associazione non è male. Però secondo me, per le motivazioni riportate da Claro e Romeo, non è su questo che starei a perderci tempo… io tornerei alla sola moderazione della lista ingasati@. Certo però che non farebbe male a nessuno provare per capire 🙂

    Tanta solidarietà per il lavoro immenso che c’è dietro le quinte, a voi e ai cassieri (ma quest’ultima è un’altra storia)

  5. il 20 Nov 2013 alle 22:50 5.daviglo Ca'Ossi said …

    Sono ancora indeciso su cosa votare.
    L’opzione 2 mi sembra la più valida, magari si imposta una sorta di disclaimer che viene appiccicato a ogni mail che la gente invia alla mailing (una cosa del tipo “l’opinione espressa in questa mail non è un’opinione ufficiale del gruppo “inGASati” ma solo della persona che ha inviato l’e-mail alla mailing-list. Il gruppo inGASati non è responsabile dei contenuti di questa mail ecc. ecc.”), così che se dovessero capitare casi tipo Conficconi, non si possa dire “gli inGASati stanno crocifiggendo Tizio e Caio” ecc. ecc.
    Mi pare però anche valida l’ipotesi 4, moderazione a turno, ma i turni devono essere obbligatori, perché altrimenti è troppo facile dire “io non me la sento”, “io non sono capace” e alla fine torna sempre tutto sulle spalle dei soliti.
    Ci penso ancora un po’, poi voto.

    Davide

  6. il 21 Nov 2013 alle 00:56 6.danielaf Gasrage said …

    io ho votato liberi tutti 🙂
    un abbraccio e a presto
    D.

  7. il 21 Nov 2013 alle 10:11 7.MonicaP Gasrage said …

    Io aspetto l’opinione di Paolo, che l’ha fatto per millenni.. 😛
    Bravi e grazie tutti

  8. il 21 Nov 2013 alle 11:19 8.SarMik Gasrage said …

    Intanto prima di tutto grazie. Il lavoro della moderazione è senz’altro immenso e io ci ho messo non poco a capire cosa scrivere su quale lista però alla fine credo di avercela fatta. Il vademecum è un’idea geniale e utilissima e credo che dovrebbe bastare a farci autogestire.
    Adesso che abbiamo due mailinglist diverse una per gli iscritti e una per il resto del mondo secondo me la spam dovrebbe essere comunque meno. Non ha senso che ci siano persone che debbano dedicare ore e ore del loro tempo al gas tutti i giorni.
    L’opzione 1 potrebbe sembrare un buon compromesso ma in realtà come dice Alex 5 giorni a volte per gli ordini sono davvero troppi, a volte i fornitori avvertono all’ultimo secondo e allora che si fa, si chiamano tutti?
    Secondo me la cosa più pratica è che si faccia senza moderazione e magari con buon senso di tutti, e non solo dei bidelli, si ricorda (che per me è stato fondamentale) che una certa lista serve per certe cose e non altre.
    Buon voto a tutti.
    Ciao
    Sara

  9. il 21 Nov 2013 alle 14:56 9.Maurizio Ca'Ossi said …

    Ciao per me l’0pzione 1 va bene, ma se ci sono problemi di gestione va bene anche la 2!
    Maurizio
    PS Grazie per il lavoro svolto!

  10. il 21 Nov 2013 alle 20:07 10.babs Gasrage said …

    ciao
    voto per la 2: anarchy in the gas!
    😉
    babs

  11. il 22 Nov 2013 alle 09:59 11.Silia Villagrappa said …

    ciao, per quel che può valere, sono molto solidale con i bidelli e l’enorme mole di lavoro che si devono smazzare.
    Per questo motivo sarei più tranquilla e mi piacerebbe votare l’opzione n.1, ma appunto perchè so quanto tempo devono dedicare a questa cosa, voto la proposta n.2.
    Grazie sempre
    silvia

  12. il 22 Nov 2013 alle 12:39 12.PaoloR Gaspaccio said …

    cara monica anche io ho pensato a come abbiamo fatto io e Romeo per cinque anni… il primo pensiero ha generato una grassissima risata ricordando la farina insaguinata poi mi sono sforzato un pàò di più cercando di ricordare quali altri casini ha generato il nostro lassismo nella moderazione e mi è venuto in mente solo le poco piacevoli avances a lle ragazze della finestra

    ma ai tempi forse arrivavano meno meno mail e di certo c’erano meno maillist da gestire

    io scinderei il problema moderazione dalla mole di lavoro che implica il digigas e l’apertura degli ordini

    si potrebbe allargare il gruppo bidelli 🙂

  13. il 22 Nov 2013 alle 16:24 13.simoneb Ca' Ossi said …

    Oh, nessuno che abbia dato un voto all’opzione numero 3! Ranzghi. 😉 cmq sono di parte (bidello) ma sarebbe bello se tutti, a turno, si facesse la moderazione (di una sola lista poi), così come si faceva la consegna a turno…. Se non si prova non può dire com’è!

  14. il 25 Nov 2013 alle 00:36 14.ClaudioS Gasrage said …

    Ciao,
    noi siamo molto in crisi sul come votare: non escludiamo a priori l’opzione 3) perché non è certo una bestemmia vista anche mole di lavoro, però certamente sarebbe bello che si riuscisse a fare a turno. Il problema è: con l’opzione 4) quali inconvenienti se in un certo turno c’è qualche incompetente (tipo me, che sono Chiara)? se siamo disposti ad accettare questo rischio, allora forse siamo anche disposti ad accettare un lavoro fatto bene ma con i tempi sacrosanti dei bidelli, cioè l’opzione 1). No? L’opzione 2) ci spaventa un po’ perché non sappiamo quanto lo spamming e la mancanza di moderazione possano essere effettivamente molesti, non avendolo provato mai.
    Ci prendiamo qualche altro giorno per pensarci quindi…
    Intanto grazie per tutto il lavoro fatto, di cuore.
    Chiara e Claudio

  15. il 25 Nov 2013 alle 06:35 15.Romeo G. Meldola said …

    Mah, Chiara
    Sinceramente io che la provai con una sola lista posso dire che non si andava mai oltre i 3-4 messaggi la settimana di spam puro.
    Ora che le caselle mail sono strutturate penso che non si vada oltre comunque ragazzi la democrazia è una gran cosa.
    Dopo che l’opzione 1 avrà vinto come pare si dovrà capire come integrare/aiutare i bidelli per non lasciarli solo con una mole esagerata di lavoro.

    Saluti radiosi

  16. il 25 Nov 2013 alle 22:45 16.andrealice Gasrage said …

    ma cacchio! io ho votato uno ma l’altra metà del mio nickname vuole votare due e non me lo fa fare!!! uffa, già questo vi fa capire perchè l’opzione 4 per me non è assolytamente da prendere in considerazione…o meglio se la settimana è una sola, oppure due ma con una lista allora forse ce la posso anche fare.
    va bè a parte le minchiate: i bidelli fanno un lavorone ma l’opzione 3 non l’ho considerata perchè per equità, poi,andrebbe presa in consioderazione anche per i cassieri.
    Io credo che, indipendentemente da quale opzione vincerà, tutti debbano assolutamente studiare il vademecum ed attenervisi quanto più possibile (errare è umano ed io spesso erro). proprio perchè siamo adulti: non credo sia chiedere troppo scrivere alla lista giusta visto che sono tutte elencate e visibili nel censimento.
    comunque anche io credo che il lavoro più importante, che quindi passa davanti alla moderazione, sia lagestione ordini sul blog e relativi annessi, quindi visto che non dovete essere schiavi del gas se serve si cavi la moderazione a fronte di una nostra automoderazione.
    ciappiciao

  17. il 26 Nov 2013 alle 20:47 17.Cri Gasrage said …

    c’è da dire che una volta si era parlato anche di fare una “scuolina” di digigas per i referenti, e anche una per i cassieri, cosa che non si è mai fatta purtroppo…in modo da sgravare i bidelli almeno del fardello di inserire gli ordini (ogni referente farebbe da sè) e anche una per i cassieri in modo che ognuno sappia cosa vuol dire, come si fà e cosa serve ai cassieri per fare bene il loro lavoro….
    io la riproporrei, se siete d’accordo… anche perchè io ho aiutato Paolo all’inizio ad inserire i listini sul digigas, ma non mi ricordo più come si fà ed essendo autodidatta tutte le volte che inserisco un ordine ho paura di fare del casino 🙁

  18. il 27 Nov 2013 alle 13:31 18.AndreaM Meldola said …

    Dopo il doveroso ringraziamento rivolto ai bidelli per lo sbattimento, vi informo che ho votato l’opzione 1.
    La vita non è davanti ad uno schermo e a volte arrivano davvero fiumi di e-mail.
    Concordo inoltre con Alex sulla assoluta contrarietà all’opzione 3!
    Salut
    Andrea

  19. il 28 Nov 2013 alle 10:31 19.AndreaS Ca'Ossi said …

    Il mio commento viaggia un secolo indietro: cerchiamo di non perderci nelle questioni tecniche, siamo esse legate alle questioni economico fiscali burocratiche delle associazioni, sia al funzionamento di uno strumento semplice, efficiente e sicuramente imperfetto come il blog.

    Sono ingasato perchè prima di tutto cerco un contatto umano, e non merce da comprare o scambiare, o, peggio, cose da fare in più.
    Ben venga la nostra umanità e sentiamoci sereni di esplicitare e/o accogliere lo sfogo di uno qualsiasi di noi, perchè in tutto e per tutto assomiglia a noi stessi. Credo sia la prima regola.

    Sono stato bidello per poco, non è roba per me e l’ho detto. Grazie a chi si assume questa bega!

    Un abbraccio,
    forza e coraggio,
    A.

  20. il 04 Dic 2013 alle 22:23 20.ClaudioS Gasrage said …

    Ciao, abbiamo alla fine deciso di votare per nessuna moderazione. Si può provare magari per qualche mese e riaggiornarci per vedere come è andata?
    Grazie ancora ai bidelli,
    Chiara e Claudio

  21. il 05 Dic 2013 alle 21:36 21.Lara e Ruffo Meldola said …

    Ciao, ho votato, all’ultimo, per l’opzione 2. Credo che sia veramente un gran impegno quello del bidello informatico, ed io non mi sentirei all’altezza. Posso tranquillamente accettare il “sacrificio” di ripulire la mail dalle spam. Detto questo, grazie mille per il lavoro svolto.
    Ci si vede domani, in plenaria. Lara

Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.