Posts or Comments 20 June 2018

Senza categoria bidelli informatici | 24 Apr 2007 07:27 pm

Latte alla spina

Si sta sviluppando in mailinglist una bella discussione sul famoso latte alla spina riporto qui quanto scritto:

Luca L

Nelle ultime settimane la distribuzione del latte alla spina ha subito una vera e propria esplosione di novità. Mi piacerebbe indicarvi quel che so io, così che, assieme alle vostre NEWS si faccia il punto delle interessante situazione.
A Cesena è stato installato un distributore di latte alla spina sulla cervese, quasi all’incrocio con via madonna dello schioppo. 1 euro al litro. Il latte proviene da un allevamento delle colline riminesi dove le vacche vengono nutrite con fieno biologico (così recita il volantino, anche se, a dire il vero, il fieno non biologico non me lo so immaginare). L’ho bevuto tal quale fino a tre giorni dall’acquisto. Ottimo. Mi aspettavo un impatto più duro (un pò di grassi coagulati …) e invece è perfetto. Sabato sono stato all’allevamento Zanetti, poco dopo Predappio sulla sinistra. Forse vi dico ciò che voi sapete da secoli, ma hanno un piccolo caseificio che produce solo prodotti biologici (certificati) e una rivendita al minuto che fa orario spezzato fino alle 19, anche sabato. Davvero superlativi (provate la mozzarella!). Per 80 centesimi al litro ci ho comprato il latte crudo col quale ho fatto in casa il raviggiolo. É rimasto squisito per i 3 giorni necesessari a finirlo. Zanetti ha installato un chiosco per il latte alla spina a Forlimpopoli (davanti a Matteini) e uno è in programma per l’autunno in piazzale Kennedy a Forlì. Un membro degli inGASati è in contatto con lui dargli una mano economicamente sotto forma di preacquisto di latte. Se perfezionerò le mie doti di casaro, e sono fiducioso, il mio consumo di latte alla spina subirà una impennata (dato che per 1 kg di formaggio mi servono 4-5 litri di latte) e potrò permettermi di preacquistare una quantità considerevole di latte.
A voi la parola
Luca

Maria

Grazie Luca!
Davanti a Matteini?
Non l’ho mai visto. Hai maggiori informazioni?
io da un pò di tempo compravo il latte crudo dietro casa mia, da un
allevamento di bovini da carne.
due problemi: non era latte bio e non essendo bovini da latte (mi
hanno fatto notare i miei cugini esperti in materia) era soggetto a
nessun controllo.
io mi sono fidata dei produttori per un pò. In ogni caso in questo
modo riducevo gli imballaggi (cartocci) e sostenevo una piccola
impresa locale con una filiera cortissima.
Però poi alla lunga mi sono arresa. la mia bialcnia pro/contro non
sapeva più come regolarsi.
finalmente anche da noi arrivano i distributori di latte bio!

Le mie doti casearie sono arrivate fino alla caciotta stagionata, ma
ci vuole troppo tempo (e poi quella di Sadurano è troppo buona).
Però lo yogurth è imbattibile ed anche il primo sale (mia zia fa uno
squaquerone formidabile, ma a me non viene!).
Mi dai la ricetta del ravigiolo.

domani ripasso da Matteini, ma io non ho mai visto niente.
Evidentemente serve un pò di visibilità!

Grazie ancora

Maria
PS
Per il preacquisto io d’estate posso garantire 6-7 litri ogni due
settimane. Di inverno meno (meno yogurth).

La mia curiosità era troppa.
ho chiamato Zanetti per chiedere dov’è il distributore di forlimpopoli.
Lo inaugurano, sperano, la fine della prossima settimana e sarà
proprio nel parcheggio di Matteini.

Non vedo l’ora.
Ho letto un pò di notizie in internet su quest’azienda. Interessanti.
prima conferivano alla Centrale del Latte di cesena, poi si sono
riconvertiti alla filiera corta nella produzione di formaggi tipici e
di vendita di latte sfuso. Sono certificati e soci PROBER.
Son finiti anche in TV (Linea Verde rai 1) di inizio anno,
promuovendo lo squaquerone di romagna!

Buona cagliata a tutti!

Maria Stella

PS
Forse voi li conoscevate già, ma per me è stata una piacevole scoperta.

Pietro

tra un paio d’ore sarò da Zanetti a mungere con lui e a parlare del
distributore, vi faccio sapere.
Pietro

Alex

Buonissime notizie,
Grazie Luca e grazie Pietro…
Il minimo che posso fare ora è inserire il tema all’ordine del giorno della
prossima riunione…
Svegliamo sta Forlì che dorme !!!!!
Ps. il distributore di latte davanti a Matteini mi è sfuggito….Si vede
che non sono un vero forlimpopolese…ma solo uno acquisito!!!
Ciao!
Alex.

Pietro

Ciao a tutti, mi sono visto con Fiorenzo ( Zanetti) martedi sera per mungere le vacche e chiaccherare un pò, se tutto va bene il distributore partirà il 5 maggio. Fiorenzo collabora da anni con Sadurano ed è una persona in gamba. Si può discutere con lui come GAS per avere delle schede prepagate per il latte e se c’è la quantità si può parlare anche di prezzi. Possiamo anche invitarlo ad una riunione e lui verrebbe volentieri, se volete posso fare da tramite. Pietro

24 commento a “Latte alla spina”

  1. il 26 Apr 2007 alle 11:18 1.Romeo said …

    Io pensavo che sarebbe stata dura cambiare il mondo ma ho trovato la squadra giusta per farlo … ragazzi …. siamo a tanto cos dal portare una utile rivoluzione nelle abitudini di tanti della cittadinanza.

    Io come gi detto ci sto a prefinanziare l’avventura; non siamo grossi consumatori di latte ma al limite un finanziamento a tasso zero (sia TAEG che TAN che tutto il resto) non ho problemi a farlo e lo ribadisco.

    A seguito di una richiesta in mailing diversi mi avevano risposto di essere interessati (ricordo Chiara, Max, Maria Stella) anche prefinanziandone a vario titolo; purtroppo ho perso tutti i dati del PC e cos non mi ritrovo le loro manifestazioni d’interesse ma … potranno sicuramente imprimerle indelebilmente qui.

    Un grazie particolare a tutti voi … grazie per rendermi parte attiva in questo processo di rivoluzione culturale e soprattutto pratica che travolger i nostri amati iper-mega/mercati.

    Una considerazione per i miei – nostri figli; tutto questo va benissimo anche a loro perch al posto di andare a fare i co-co-pro in un supermercato caricandosi di stress probabilmente avranno una vita migliore andando alla radice della produzione magari allevando mucche in qualche bel casolare recuperato dall’abbandono … e vi assicuro che non mi dispiacerebbe assolutamente, anzi … forse tornerei a bere pi latte 🙂 !!!!

    Per Pietro: forse alla riunione del 02/05/07 saremo gi abbastanza pienotti di punti per invitare anche Zanetti ma …. mi rimetto al coordinator

    AVANTI TUTTA!!!

    Saluti radiosi

  2. il 26 Apr 2007 alle 11:50 2.gessica fanti said …

    Ciao a tutti!
    Sarebbe davvero interessante avere qualche buona dritta sul procedimento e sugli ingredienti x fare il formaggio fresco, tipo raviggiolo, primo sale, caciotta…
    chi ha gi provato a farlo pu svelare qualche prezioso consiglio???
    grazie a tutti…
    gessica.

  3. il 26 Apr 2007 alle 12:12 3.Paolo said …

    state scherzando…. gli ingasati chiedono cio’ che scriono i GASGAS nella loro lista i GASGAS chiedono cio’ che scrivono gli ingasati nella loro lista …
    @gessica a parte delle tue domande hanno scritto Luca e Maria Stella di l magari potrebbero replicare anche di qui

  4. il 26 Apr 2007 alle 14:12 4.Pietro said …

    E vai ragazzi, avanti tutta, magari alla riunione del due vi parlo un p di quello che mi ha detto Fiorenzo e poi lo invitiamo alla prossima riunione, non proprio semplice mettere il latte alla spina e vi spiegher il perch.
    Per il finanziamento Fiorenzo non vuole soldi ma se compriamo delle schede prepagate lo aiutiamo a pagare costi e mutuo che come vi spiegher non sono semplici.
    abbracci
    Pietro

  5. il 26 Apr 2007 alle 20:38 5.Alex said …

    Ciao il tema veramente scottante…
    Ringrazio Maria Stella per la comunicazione, la sera stessa del messaggio di Luca anch’io mi sono fiondato da Matteini e ho appurato effettivamente che il distributore sar operativo dal 5 Maggio….Forlimpopoli umilia un’altra volta Forl!!!!

    Sarebbe bello incontrare anche Zanetti, ma effettivamente il tempo in una serata non tantissimo e si rischia di dedicare poco tempo a lui, ci non toglie che se desidera essere presente gi Mercoled il bevenuto visto che tratteremo questo tema. Alternativamente lo incontreremo sicuramente al pi presto.
    Saluti.
    Alex.

    Ps. se poi qualcuno volesse finanziare un po’ anche il nostro di mutuo…se passate di qua io e Gessica vi offriremmo volentieri un caff!!

  6. il 06 Mag 2007 alle 15:44 6.maria stella said …

    per gli interessati del Latte:

    IERI HA APERTO ZANETTI A FORLIMPOPOLI!

    Alle 13 aeva distribuito pi di 150litri di latte. dico distribuito perch lo regalava!

    Ne regalava 1 lt a testa.

    C’era la fila!

    Le persone anziane (tante nella fila che ho preso io) erano stupefatte: “da quant’ che non sentivo pi il latte crudo! Proprio come quando ero bambina!”.
    Mi hanno fatto una gran tenerezza.
    Mi veniva da ringraziare Zanetti anche per questo.
    La gente era veramente tanta e tutta molto interessata.
    I figli di Fiorenzo, molto giovani, erano molto impengati a spiegare e a capire anche loro come funziona la macchina.
    Speriamo che non mollino!

    Avevano le tessere. Io ne ho presa una da 20 , ma non ho capito in futuro come funzionar (dove e come si prendono le tessere). La ricarica si fa attraverso la macchina.

    Nel distributore entra comodamente anche il bottiglione da 5 litri (tipo quelli da vino) e quindi “fare il pieno” velocissimo.

    Zanetti consigliava di non bollirlo.

    Tornata a casa ho preparato due litri di ottimo yogurth ed un delicato formaggio fresco da 1Kg (alla modica cifra di 5 euro).

    Lo yogurth in offerta Matteini lo vendeva a 3 euro al kg, quindi due kg di yogurth 6 euro. E non era bio! Per non parlare del formaggio…

    Queste cose mi entusiasmano. Mi offro da fare da mucca viaggiatrice per i forlivesi che non passano da forlimpopoli.

  7. il 06 Mag 2007 alle 17:44 7.alex said …

    Ciao,
    da buon forlimpopolese (acquisito!) anch’io mi sono gi attivato; sono andato l davanti sabato mattina alle 9,30 ed ho incontrato anche Arianna e Alex che facevano la loro scorta!
    Anch’io per quanto possibile sono disponibile a fare da corriere.
    Berlo cos da crudo buonissimo, bollirlo servirebbe solo per farlo durare qualche giorno in pi.
    Una domanda per Maria Stella: io ho attualmente lo yoghurt che si sta proliferando, ma prima ho bollito il latte preso alla macchina, tu lo hai fatto con il latte crudo? ed venuto?
    Saluti a tutti!!!
    Alex.

  8. il 08 Mag 2007 alle 14:03 8.Pietro said …

    Cari amici ieri sono stato da Zanetti per le cure omeopatiche ai vitelli, contento di come iniziata la cosa, partita bene e speriamo continui.
    Volevo fare lo yogurt a casa ma ho bisogno dei fermenti e di due dritte per una buona produzione, cerco un esperto.
    baci
    Pie

  9. il 08 Mag 2007 alle 14:17 9.Pietro said …

    ps scusate, per gli amici forlivesi se le cose vanno bene a Forlimpopoli c’ la possibilit di aprire un altro distributore a Forli in piazzale Kennedy, vai col latte
    Pie

  10. il 09 Mag 2007 alle 00:22 10.rombar said …

    Per lo Yogurt ne parliamo magari quando ci vediamo venerd.

    Prima o poi un distributore lo metteremo anche a Meldola … magari nell’area dell’ex Macello 🙂

    Saluti radiosi

  11. il 04 Gen 2008 alle 11:18 11.Paolo R said …

    Avvistato distributore di latte funzionante all’interno del mercato coperto di forl….

  12. il 04 Gen 2008 alle 13:15 12.alex said …

    Che latte distribuisce?
    Da dove viene?
    Grazie…
    Ciao.

  13. il 04 Gen 2008 alle 13:27 13.Paolo R said …

    non ho avuto ancora modo di indagare ma non disperate

  14. il 04 Gen 2008 alle 20:44 14.maria stella said …

    sopra c’ una mappa che se non sbaglio fa riferimento a Treviso o gi di l. La scritta fa riferimento ad un consorzio, che comunque non del territorio.
    Non so come facciano a carantire la freschezza.
    Spero che si tratti di un errore, ma non ho trovato altri rifereimtni sul distributore!

    Maria

  15. il 04 Gen 2008 alle 23:14 15.Paolo R said …

    Comunque una certa logica ce l’ha e non i pare da mettere in relazione con le difficolt che ha incontrato Zanetti , lo dico perch il distributore sta accanto ad un banco in cui si vendono lattici e formaggi, immagino che chi gestisce questo punto vendita non sia un produttore e abbia solamente colto un occasione quindi non trovo del tutto corretto il ragionamento “del a qualcuno permesso ci che ad altri vietato” per quanto riguarda la riflessione sul “locale” faccio presente che il latte confezionato in vendita nei super mercati un’alternativa ulteriormente peggiore da considerare quindi questo distributore come non il peggiore dei mali viste le offerte praticabili (com’ il detto? piuttosto che niente…)

  16. il 05 Gen 2008 alle 11:25 16.alex said …

    Sentiamo cosa ne pensa Zanetti?… vorrei pensarla coe Paolo ma in questi casi subentra la mia intransigenza (anche se non so bene cosa vuol dire….) .. far venire il latte da treviso quando c’ una flotta di mucche qua disposte a nutrirci mi sembra un paradosso… e siccome questo venditore avr dovuto chiedere gli stessi permessi che stava cercando di ottenere invano il Zanetti al comune, dubito che ignorasse la presenza di queste…mucche…
    Saluti.
    Il latte da treviso… bahhhh

  17. il 05 Gen 2008 alle 11:30 17.Paolo R said …

    Sar latte di pecora Argentina marchiata Benetton 🙂

  18. il 17 Apr 2008 alle 12:00 18.Paolo R said …

    Mi giunta voce che il latte alla spina che si vende al mercato coperto di forl di latte di capre ….vi pare plausibile?

  19. il 17 Apr 2008 alle 14:57 19.francesca m said …

    vi aiuto io ….
    bastava entrare nel negozietto accanto al distributore….il latte costa 1,20 euro di CAPRA non viene da treviso come qualcuno ha insinuato…. ma da piavola che vicino a mercato saraceno il propritario il sig. Giacinto che porta il latte fresco appena munto ogni santa mattina verso le 6 e poi vende alcuni prodotti (latticini uova polli capretti) tutti prodotti nella sua azienda non bio ma per me i prodotti sono molto buoni io mi servo sempre da lui e non ho mai avuto problemi…
    ciao

  20. il 17 Apr 2008 alle 20:06 20.Paolo R said …

    ok grazie la risposta pronta esaudiente e cordiale, l’azienda di Piavola si anche presentata al Gas MaLaTesta presentazione alla quale eravamo stati invitati (ma i soliti 4 non riescono a seguire tutto tutto)

  21. il 02 Giu 2008 alle 15:03 21.matteob said …

    sul fatto che sia dannoso ho molti dubbi: non ci sono studi seri e appropriati. ogni cultura in ogni tempo ha consumato latte. e anche culture antiche con una consapevolezza maggiore della nostra sul concetto di vita e salute.

    sul fatto che sia , invece, devastante per l’ambiente, questo vero.

    se coltiviamo un ettaro a grano magari si sfama una famigia per un anno. se coltiviamo in quell’ettaro foraggio per vacche, il latte e la carne da esso ottenuti ci sfamano per molto molto meno di un anno. il disocrso nasce dal fatto che essere 6-7 miliardi sta impoverendo le risorse di madre terra.
    ciao

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.