Posts or Comments 22 August 2017

Ordini Romeo G. Meldola | 13 Mag 2008 09:00 am

L’orto … chi ce l’ha?

Ho letto una bella ANSA che riporto per comodità (e anche perchè dopo pochi giorni non è più visibile…), 4 italiani su 10 hanno l’orto … mi interessava capire se anche noi gasisti rispettiamo la media … commentate e fate sapere!!!

(ANSA) – ROMA, 10 MAG – E’ boom di orti e giardini fai da te: la cura del verde ormai cattura quattro italiani su 10, afferma la Coldiretti elaborando dati Istat.Il numero di macchine e di attrezzature per il giardinaggio vendute in Italia e’ aumentato circa del 50 per cento negli ultimi 5 anni.Si tratta di un hobby che coinvolge allo stesso modo maschi e femmine e che non dispiace ai giovani considerato che e’ praticato da uno su quattro di quelli con eta’ compresa tra i 25 e i 34 anni.

Poi andando avanti nella rassegna stampa quotidiana ho trovato un’altra ANSA che riporta di aumenti di luce e gas di 200€/anno che mi ha fatto capire il perché della scelta di cui sopra (mi auguro che non sia solo per questo … )

Ditemi, chi ha il proprio orticello?

Saluti radiosi

15 commento a “L’orto … chi ce l’ha?”

  1. il 13 Mag 2008 alle 09:40 1.Anna said …

    Grazie ad EUGEA noi abbiamo l’orticello sul balcone di casa. L’ho fotografato per il cartellone dello stand di Domenica (vedere per credere). Ha anche prodotto e abbiamo gi assaggiato la lattuga seminata.Non avendo un giardino non potremmo fare altrimenti, ma ci piacerebbe molto avere della terra intorno a casa per far giardinaggio o coltivare appunto le verdure. Il nostro terrazzo comunque pieno di piante di vario tipo. E’ bello con i bambini fare delle osservazioni dirette e insegnar loro il lavoro del prendersi cura di qualcosa (pu essere un animale, una pianticella, un fiore). Ricordate il Piccolo principe e la sua rosa?
    Lo faceva impazzire,ma proprio per questo lui l’amava di un amore speciale fatto delle mille attenzioni che doveva quotidianamente dedicarle.
    Si cresce anche attraverso l’impegno che ci si assume prendendosi cura di qualcuno o qualcosa nei cui confronti si diventa responsabili.
    Ora attendiamo con ansia la nascita dei nostri fiori attirafarfalle!

    un saluto

    anna

  2. il 13 Mag 2008 alle 10:40 2.luca laghi said …

    Io sfrutto i prodotti dell’orto di io suocero, al quale spero presto di contribuire. La presenza di tale orto l’unico motivo che mi porta a non comprare le verdure attraverso gli inGASati.

  3. il 13 Mag 2008 alle 14:39 3.gessica said …

    Noi per il momento ci occupiamo solo di giardinaggio. Le cose che ha scritto Anna sono giustissime! Il nostro giardino piccolo ma comunque impegnativo dato che il tempo a disposizione non tanto purtroppo. 3/4 ore la settimana gliele dedico di sicuro molto volentieri….e se non avessi neppure quel piccolo fazzolettino di terra da coltivare e ammirare…..potrei impazzire!
    Per il momento l’unica cosa di commestibile che abbiamo piantato sono le piantine di peperoncini che ancora devono nascere, per il resto sono tutti fiori e piante non da frutto…anche xch non possiamo fare diversamente abitando in una “casupola a schiera”.

  4. il 13 Mag 2008 alle 21:09 4.antonella r. said …

    Anche noi siamo “ortaioli” da anni: abbiamo cominciato 20 anni fa, per esperimento, sul balcone del condominio in cui abitavamo, in Via Anna Frank!.. melanzane, pomodori.. Poi siamo andati a stare in campagna e con tanto impegno abbiamo ampliato la faccenda.. comunque un orto solo estivo, perch il tempo quello che , e va curato anche il giardino.. l’immagine del Piccolo Principe ci sembra proprio vera, fa impazzire e lo si ama, con i suoi fiori e le sue spine, e che gioia vedere Rocco (6 anni)che ci tiene tanto, semina gli spinaci e pianta i pomodori e concima (rigorosamente bio). Saluti verdissimi.

  5. il 13 Mag 2008 alle 21:11 5.chiara F said …

    Io ho l’orto ha casa dei miei,lo seguiamo io e mio babbo da sempre,lo curiamo molto e ne siamo veramente molto orgogliosi:si tratta di un piccolo fazzoletto di terra che ci da,a seconda della stagione, verdure buonissime e abbondanti.Come aiuto,gli spargiamo solo del concime organico e nient’altro, e poi lasciamo che la natura faccia il suo corso.Oltre ad essere fonte di cibo per tutta la famiglia,i vicini e gli amici, sempre stato per noi un legame,uno scambio d’affetto;
    e poi chiedete al piccolo Pietro,che soddisfazione raccogliersi la propria insalatina e mangiarsela…una squisitezza!!

    Che bello questo post!Grazie Romeo!!!

    Ciao a tutti i pazienti seminatori!

  6. il 13 Mag 2008 alle 21:57 6.Romeo Giunchi said …

    Pensa che razza di artisti che ci sono.
    Onestamente leggervi ed associare le vostre frasi alle vostre facce mi riempie di gioia. Onestamente sento che alcuni passi poetici sono venuti fuori ed effettivamente penso che l’orto sia anche poesia.
    La Societ ci vede sempre troppo di corsa e non ci permette di assaporare pi il gusto di veder crescere la nostra verdura o i nostri fiori.
    Hanno creato i vivai apposta per farci anche risparmiare la fatica di seminare e di attendere la nascita … piano piano chiss dove arriveremo…

    Comunque grazie veramente di cuore; anche io ho l’orto e sono andato a prendere le piante dal vivaio … 🙂
    8 pomodori assortiti, 4 cetrioli, 4 peperoncini che presto raddoppieranno grazie al regalo di un collega, due zucchini, 2 peperoni, 4 melanzane di diverso tipo, 12 piante di s.Marzano per la conserva e le fragole … che fragole!!!

    Devo trovare delle galline romagnole altrimenti scoppio … ma ce la far 🙂

    Saluti radiosi

  7. il 14 Mag 2008 alle 21:59 7.Pietro said …

    la terra pronta ma non ho ancora piantato un tubo !

  8. il 15 Mag 2008 alle 08:42 8.Valentina-Faenza said …

    La mia collega ha girato mezza Romagna e finalmente ha trovato le galline di pura razza romagnola!!!
    Che impresa…l’anno scorso compr le uova e le fece covare alle sue gallinelle e nacquer quasi tutti!! Adesso ha delle belle gallinone colorate con delle penne lunghissime che cercano di covare qualsiasi cosa.
    Ti faccio sapere dove le ha prese!!!

  9. il 15 Mag 2008 alle 08:57 9.Valentina-Faenza said …

    Il tipo dove ha comprato le uova a Lugo direzione Sant’Agata Via Sant’Andrea 70
    335/6538710 Maurizio Bartoli oppure
    Tozzi Stefano 0547/323379 335/7048580 di Montecchio.
    Ne aveva comprate 11 e sono nate tutte e dice che sono galline molto buone e tranquille non le ha vaccinate ne curate con antibiotico….
    Lei si informata alla Regione che da i contributi per l’allevamento di questa razza e aveva diversi nominativi nella zona.
    Buona ricerca

  10. il 15 Mag 2008 alle 10:28 10.Paola e Gianluca said …

    avendo cambiato casa il nostro orticello (estivo) rimasto a grisignano, cercheremo di occuparcene anche quest’anno con la stessa passione…ai nostri pomodori, zucchine e fragole non vogliamo rinunciare!
    ciao ciao

  11. il 16 Mag 2008 alle 22:14 11.Romeo Giunchi said …

    Grazie mille Valentina, effettivamente fa parte dell'”Associazione razze e variet autoctone romagnole”.
    A Sadurano domenica scorsa ho conosciuto una simpatica rappresentante che vendeva proprio le uova della gallina romagnola ed ha spiegato che si tratta di uova con con pi tuorlo e vedendole sono leggermente pi piccole di quelle a cui siamo abituati.

    Sulle uova far un articolo specifico perch penso che per gli inGASati sia giunto il momento di affrontare anche questa sfida e completare cos l’ordine settimanale con queste preziose fonti di nutrimento.

    Purtroppo la ragazza che ho conosciuto mi ha detto che non danno galline vive per un fatto di mantenere un minimo di esclusiva … ma non dispero di convincerla per vie traverse 🙂

    Avanti pure … dobbiamo cambiare il mondo 🙂

    Saluti radiosi

  12. il 19 Mag 2008 alle 10:39 12.silvia caroli said …

    Ciao! Da quest’anno ho anche io l’orto…e che meraviglia! Pomodori di 3 variet, melanzane, peperoni, peperoncini (da fare poi ripieni!), piselli, fagioli, aglio, bietola, meloni, cipolla, spinaci…ma vorrei tanto le galline !!! Due, cos si fanno compagnia… ma qualcuno di voi sa se le galline volano??? Cio se le lascio libere nel campo, solo con un recinto basso e la loro casina, se ne svolazzano via?(…qualche contadino mi ha messo la pulce nell’orecchio…) Ed vero che bisogna tagliargli il becco perch senno’ si fanno male fra loro ? Perch nel caso credo che rinuncer…dai, apriamo l’angolo delle galline!

  13. il 28 Mag 2008 alle 13:42 13.silia said …

    Bene, mi aggiungo alla lista. Abitiamo in campagna da quasi due anni e ci stiamo cimentando nella semina e cura dell’orto. Non vogliamo usare veleni di nessun tipo, ma una guerra impari…Abbiamo ogni variet di parassiti! Loro si che vengono su bene!!! Inoltre bisognerebbe pacciamarlo come si deve, le piante infestanti hanno sempre la meglio! Insomma per ora, data la mancanza cronica di tempo, crescono solo piante con una quota di aggressivit pazzesca, le pi fragili non ce la fanno a combattere contro il mondo!

  14. il 30 Mag 2008 alle 00:59 14.ariella said …

    Eugea mi ha dato la possibilit di cimentarmi in un orto e giardino in terrazzo. E’ stato magnifico vedere nascere dal seme, vederli crescere. abbiamo gustato la insalatina. e questa sera 8 vasi su 12 sono stati martoriati dalla grandinata che c’ stata verso mezzanotte. non so cosa si salver, se si salver. sono triste. ‘Notte.

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.