Posts or Comments 15 December 2017

Ricette &Utilità monimon Gasrage | 05 Dic 2017 12:09 pm

PANE ALLA CANAPA: prove tecniche di produzione

Come da impegno assunto nell’ultima plenaria ho fatto “la fatica di assaggiare” il pane alla canapa. In realtà la vera fatica è quella fatta dall’Omone (mio marito) che, come molti di voi sanno, fa un pane fenomenale.

Il collaudo, per così dire, è stato fatto utilizzando la percentuale massima consigliata di farina di canapa: il 20%, mentre  per il restante 80% è stata utilizzata farina bianca di farro, visto che nostro figlio è allergico al grano.

Il risultato è stato incredibilmente interessante. Dal forno di casa ne è uscito un pane scuro ma soffice e con un sapore veramente particolare e gustoso. Il mio assaggio è stato fatto a pane da poco sfornato, con un po’ di aglio strofinato sulla fetta un pizzico di sale integrale di cervia e un filo di olio di canapa e poi ne ho provata una anche con olio extra vergine di olive (secondo me preferibile).

Ora che vi ho fatto venire l’acquolina in bocca vi trascrivo la ricetta strappata con subdola violenza all’omone.

RICETTA PANE ALLA CANAPA

INGREDIENTI:

  • 500 gr. di farina bianca di FARRO ( o di grano)
  • 100 gr. di farina di CANAPA
  • 3/4 di panetto di lievito di birra fresco
  • pizzico di sale
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • semi misti (lino, girasole, sesamo e papavero)

PROCEDIMENTO in 10 passi:

  1. mescolare le farine, il sale e aggiungere due cucchiai di olio
  2. sciogliere il lievito in 1 bicchiere di acqua tiepida e aggiungere un po’ di farina (alcuni mettono un po’ di zucchero) per attivarlo
  3. mescolare gli ingredienti sopra detti ed aggiungere acqua tiepida fino a ottenere un impasto morbido morbido
  4. far riposare impasto in un contenitore di plastica per alimenti alto (tipo un secchiello) e chiuderlo con coperchio o panno umido o pellicola trasparente
  5. dopo 3 ore l’impasto è raddoppiato di volume quindi si toglie dal contenitore e si reimpasta
  6. formare 6 palline di circa 100 gr l’una (o equivalente misura ad occhio) e metterle in una teglia alta 6/8 cm. L’altezza è importante perchè le palline faranno una nuova lievitazione e non devono urtare con la copertura di pellicola trasparente che bisogna mettere per sigillare la teglia.
  7. accendere il forno al massimo (il nostro fa 280°)
  8. dopo 3/4 d’ora – 1 ora le palline di impasto si sono gonfiate di nuovo. Ora si toglie la copertura di pellicola
  9. sbattere un uovo e con un pennello e spennellare le pagnotte molto molto delicatamente (se no si sgonfiano e si deve aspettare di nuovo una ora). Distribuire sopra i semi vari
  10. infornare per 15/20 minuti

RISULTATO FINALE E …. BUON ASSAGGIO

PANE ALLA CANAPA

 

 

3 commento a “PANE ALLA CANAPA: prove tecniche di produzione”

  1. il 05 Dic 2017 alle 12:49 1.Cri Gasrage said …

    Grazieeeeee !!!!
    In effetti mi è presa fame (visto anche che sono le 12:50!!!) ahahah
    Ringrazia anche il consorte

  2. il 05 Dic 2017 alle 15:22 2.Irene Meldola said …

    Grazie….mmmmmmm….

  3. il 06 Dic 2017 alle 08:34 3.Romeo G. Meldola said …

    Cacchio … tocca proprio provarlo … metto in moto la macchina del pane … invidio il tuo omone così bravo da impastarlo a mano … ma prima devo trovare la farina di canapa!
    Comunque la foto effettivamente invoglia!
    A primavera si organizza degustazione e si mettono in moto le azdore per la pasta fatta in casa … 🙂
    GRAZIEEEEEE
    Saluti radiosi

Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.