Posts or Comments 23 August 2017

Riflessioni MonicaP Gasrage | 08 Gen 2013 11:48 pm

Progetto Rwanda, un anno dopo!!

Come ogni anno provo a raccontarvi quali strade hanno permesso di percorrere le fatiche, le levataccie, le giornate al freddo e quelle di gioco che noi dell’associazione Progetto Rwanda abbiamo con gioia vissuto in questo ultimo anno.

Anzitutto, vorrei presentarvi la meravigliosa novità arrivata come un angelo nelle nostre vite l’agosto scorso, Felicia..

 

Ormai un anno e mezzo fa abbiamo “dato il la” ad un progetto di coltivazione di patate, gestito in prevalenza da donne capofamiglia.   La terra fertile del Rwanda ha permesso ben tre cicli di coltivazione, consentendo così che il progetto si auto-finanziasse già dal secondo raccolto.   Ed è qui che eravamo rimasti un anno fa..

 

Le patate più grandi e belle vengono vendute al mercato per il consumo domestico, ma la maggiore rendita la offre la vendita del seme, ovvero la patata germinata.

Per questo è stato necessario, come vi avevo anticipato, trovare un luogo adeguato alla conservazione.    Inizialmente si pensava di ristrutturare alla meno peggio alcuni piccoli fabbricati vicini alle zone coltivate, ma una provvidenziale e sostanziosa donazione della regione Veneto (oltre ai proventi di mercatini, baby-sitting, confezionamento bomboniere, aperitivi cene e donazioni) ci ha consentito di costruire questo magazzino, funzionale e soprattutto sicuro.   Il rischio di furti in queste zone isolate è altissimo, e questi semi sono molto preziosi..

 

In questo momento, mentre si stanno ultimando le rifiniture del magazzino come infissi ed arredi per lo stoccaggio, nei campi sono stati seminati piselli per consentire al terreno di recuperare le forze dopo l’intenso lavoro.

Con l’arrivo di Felicia il tempo e le energie di Flo ed Egide, i nostri “inviati speciali”, sono ridotti al minimo.

Abbiamo quindi deciso di non avventurarci in nuove iniziative, ma cercare di seguire al meglio quelle attualmente in corso ovvero il progetto delle patate (Semi di Speranza) e il sostegno ai nostri collaboratori dell’ospedale di Ruhengeri, che a tutt’oggi stipendiamo per la manutenzione delle lenzuola donate due anni fa (La Dignità in un Lenzuolo), sempre grazie alla vostra generosità.

Scelta ahimè anche quasi obbligata dal fatto che abbiamo le tasche vuote!!

Ma facciamoci un po’ di conti, in questa tasca..

Le spese totali per l’acquisto del terreno e la costruzione del magazzino sono state di circa 16.000 euro;  10.000 donati dalla regione Veneto espressamente a sostegno del progetto, 3.000 provenienti dal 5×1000 di 4/5 anni fa arrivati solo ora ed il rimanente dai proventi delle varie iniziative dell’associazione qua in Italia.  Al momento mancano ancora circa 1.000 euro per coprire le spese totali.

Lo stipendio dei due addetti al lavaggio delle lenzula si aggira intorno ai 70 euro mensili, per un totale di circa 2.000 euro l’anno considerando tredicesima ed incentivi (siamo datori di lavoro equi!).

Ne consegue che se vogliamo assicurare un altro anno di lavoro a queste due persone e finire di pagare il magazzino per consentire ai contadini di lavorare al meglio mancano un po’ di soldini..

Per questo vi dico GRAZIE per il sostegno che ogni anno ci date.   E non mi riferisco solo a quello economico, ma anche al grande affetto che ci dimostrate.

Vi invito inoltre a considerare seriamente il Rwanda, il paese dalle mille colline, come meta di un vostro prossimo viaggio..una piacevole sorpresa!!

 

 

 

Spero di aver fatto cosa gradita e spero che, incuriosito ed interessato dalle mie parole, qualcuno di voi entri a far parte della nostra strambissima famiglia come volontario.

Grazie ancora.

Monica

 

 

A chi volesse ulteriormente sostenere i nostri progetti:

Progetto Rwanda Onlus – Banca Eticredito

IT84I0331024201CC0010001175

Siamo, come sapete, disponibili per baby-sitting, confezionamento bomboniere, catering per cene o rinfreschi e qualsiasi altra cosa vi venga in mente!

 

 

 

 

4 commento a “Progetto Rwanda, un anno dopo!!”

  1. il 09 Gen 2013 alle 20:20 1.SilviaG Ca'Ossi said …

    Grazie per questo tuo articolo Monica, fa davvero bene al cuore!

    Silvia

  2. il 10 Gen 2013 alle 20:30 2.Cri Gasrage said …

    è vero!!! bello…. ci si sente anche più buoni 🙂
    e Felicia è davvero un amore !!!

  3. il 11 Gen 2013 alle 07:00 3.Romeo G. Meldola said …

    Grande Monica!
    penso che avete fatto un grande lavoro e sono orgoglioso, seppure con piccole gocce, di aver contribuito a riempire questo vaso.
    Sarò orgoglioso di poter contribuire ancora al progetto e … un bacione a Felicia!
    Grazie ancora!
    Saluti radiosi

  4. il 11 Gen 2013 alle 13:47 4.gessica&alex Meldola said …

    Ciao Monica,
    Complimenti a tutto il gruppo che sostiene il progetto…
    Grazie per l’aggiornamento ..

    Ciao.
    Alex.

Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.