Posts or Comments 22 November 2017

Senza categoria bidelli informatici | 01 Apr 2008 08:19 pm

Pubblicazione verbale riunione generale degli ingasati marzo 2008

In questo periodo molto tumultuso per gli inGASati può succedere che un verbalino di una riunione rimanga incastrato dentro un computer più del necessario

Pubblichiamo il verbale della riunione mensile di marzo ricordando che a breve ci sara anche quella ad aprile

buona lettura

 

VERBALE RIUNIONE INGASATI

 

  • non è presente Eugea (la consegna è stata fatta la settimana successiva )

  • non c’è Mengozzi

  • odg è conseguentemente stravolto

 

Giro di presentazione in cui ognuno oltre a presentarsi propone un prodotto che vorrebbe dal gas

 

Romeo cereali per la colazione

Doris vino (verbalizza)

Paolo pasta

Alice vino, sale dell’Himalaya

Silvia pasta, riso, vino

Elena legumi (referente Bottega dela Luna)

Matteo referente di Remedia (ditta di Sarsina che produce cosmetici, si può consultare www.remediaerbe.it)

Sandra (prima volta che viene)

Peter birra

Gianfranco farina

Matteo birra, si segnala che il vino sfuso si fa a Sadurano in giare di 5 litri

Franco

Luca (bertinoro) latte di riso

Arianna

Gianluca birra e prodotti per farla (malto)

Paola, latte e uova

Marcello (predappio alta)

Fabrizio legumi

Roberto pasta e birra

Andrea tofu

Silvia latte di soia

Sara (prima volta)

Daniela alimenti prima infanzia e animali

Luca birra

Mauro

Rosanna (ref.Arance)

Federica

Monia

Nicole (meldola)

Andrea (meldola)

Valerio birra e latte crudo

Monica latte di soya e riso

Silvia seitan

Alice (ref miele e vino)

Pietro (ref Eugea) pasta e birra

piccola parentesi sui metodi di conservazione del vino: solfiti oppure no?

Catetina (ref Carne) pasta

Marinella (ref. Detersivi) latte e uova (ordine di officine naturae scade domenica)

Ilaria (ref farina con Francesco) vicino al Mugnaio c’è azienda che produce vino che potrebbe essere provato.

Letizia (ref bottega del mondo) pesce

alcuni si son o aggiunti a riunione in corso tra cui paola p Alex e Max

 

Necessità di referenti per ogni nuovo prodotto acquisito GAS

 

DISCORSO BIRRA

Alcuni ragazzi di Milano stanno facendo la birra in casa: cosa serve come kit di base, qual’è la procedura? Una persona produce birra a Modena, un altro a Cesena.

 

SALE l’idea è andare a fare una gita a Cervia domenica 27 aprile (in concomitanza FIAB). SI fa una pedalata di approssimativamente 15 km, c’è una discussione sul blog. Valutazione logistica trasporto bici a Cervia. Pomeriggio alle saline per visitarle e acquistare sale.

 

LATTE alla spina locale

Pietro: forse possibile aprire un distributore alla spina a Forlì (di Fiorenzo Zanetti, con certificato biologico), forse presso Mukka Moka a Forlì

Investimento iniziale alto, tuttavia da quanto effettuato a Forlimpopoli sembra attuabili.

Costo probabile 1 euro al litro. Non è pastorizzato, per Pietro è più digeribile, per altri no (cfr discussione sul blog). Non bollito dura 3/4 gg ( e quando diventa cattivo si sente! Diversamente da quello pastorizzato)). Il latte è controllato dalla USL quindi è super sicuro.

Romeo: se Zanetti darà il via, sarà possibile prefinanziare questo investimento tramite l’acquisto di apposite tessere prepagate. Prezzo macchina distributrice circa 15 000€.

 

ARANCE (Rosanna di Rossarancia)

Rossarancia avrebbe dovuto garantire un prodotto biologico certificato. A seguito richiesta, è stata domandata certificazione. Qualcuno(ROMEO), mosso da un istinto, ha mandato richiesta all’ente certificatore per controllare e l’ente ha detto che la licenza era stata sospesa per inadempienze dell’azienda (non dice di più per motivi di privacy).

Rossarancia è una piccola cooperativa con pochi soci sia produttori che partecipante attivo.

La persona che veniva a fare le consegne non era la persona a cui era intestata la certificazione biologica, e non sapeva che ci fosse questo problema di certificazione. Incongruenze nella gestione dell’azienda e delirio all’interno della cooperativa stessa…

L’ente certificatore a sua volta ha mandato diffida all’azienda per certificato fasullo.

Anche se le arance erano buone viene a mancare il rapporto di fiducia fra GAS e azienda e anche la referente dà le dimissioni. Per quanto inesperta nel suo ruolo di referente avrebbe preferito che Romeo l’avesse avvertita prima di entrare in azione.

Romeo si scusa per il suo comportamento.

Rosanna dice che i nuovi referenti andrebbero affiancati, seguiti e non prevaricati.

 

 

Rimane in sospeso il discorso delle arance: a chi rivolgersi adesso?

Rivolgersi ai fornitori del GAS di Imola? Azienda non certificata, ma per scelta (motivi economici): i GASisti imolesi hanno visitato lo stabilimento e sembrerebbero soddisfatti.

Visto che la stagione è ormai finita, possiamo prendere tempo e pensarci. Probabile apertura discussione sul blog.

 

Altre persone (non referenti) dovrebbero comunque occuparsi delle verifiche e delle linee seguite dal GAS? Forse si dovrebbe creare un gruppo specifico per esaminare le certificazioni.

Il gruppo dovrebbe occuparsi anche delle condizioni di lavoro delle aziende fornitrici, soprattutto quelle più lontane che si conoscono meno.

Si decide di aprire una discussione a questo proposito sul blog.

 

IMMINENTE ARRIVO DELLA CARTA IGIENICAAAAAA

 

Luca Laghi propone fornitura farina mulino Romiti Forlì: non è biologica, ma km zero (proveniente grano romagnolo) e prezzo ridotto (52 cent contro 0,93 di Conficoni, che però è CERTIFICATA BIO).

 

 

PASTAAAA & RISO

 

Francesca ha esaminato alcuni produttori

  • la Romagnola (fornitore del GAS faentino) ha molti tipi di pasta anche di diversi cereali, ma ha soltanto pasta e non altri prodotti. Però fanno un po’ di casino, a volte danno dei prodotti in giacenza che non erano stati ordinati. Prezzi leggermente minori di quelli di rimini, entrambi sono certificati. 0,82 più IVA.

  • Orsini (riso biodinamico)

  • La Madre terra (vicino Rimini) oltre a pasta ha anche riso, muesli, sughi pronti e altri prodotti certificati; fanno lavorare persone disabili e collaborano con altri GAS nella zona. www.lamadreterra.com. 1,05 più IVA.

 

VIENE MESSO AI VOTI

si va giù come una viola con quello di Rimini!

 

ILARIA

22 MARZO GIORNATA MONDIALE DELL’H2O

a Forlì sarà fatta il 31 marzo

serata alla sala S. Caterina

 

PROBLEMI CON I PRODOTTI CIAOLATTE?

Sono stati riscontrati problemi sui formaggi che hanno un sapore stantìo a causa del confezionamento. Alcuni affermano che, dopo qualche tempo dall’apertura, il sapore dei formaggi migliora.

In passato non erano però comparsi, a parità di confezioni, questo genere di problemi.

 

LEGUMI (CECI)

Elena ha un cugino che produce ceci (biologici certificato), visto che va giù nelle Marche propone di aprire un ordine lampo.

 

LETIZIA

L’ordine equo e solidale potrebbe essere anticipato per soddisfare le esigenze di chi è rimasto escluso dal presente ordine.

 

ROBERTO: buste di stoffa per la carne? Colano sangue! Sono splatter

Ditta che produce alimenti per animali certificati biologici, è possibile analizzare listino

 

 

2 commento a “Pubblicazione verbale riunione generale degli ingasati marzo 2008”

  1. il 01 Apr 2008 alle 23:30 1.Romeo Giunchi said …

    Miseria Doris … grande verbale!!!

    Romeo si scusa forse poco … si umilia anche 🙂

    Va bene … avanti comunque. Sulle arance qualche idea potrebbe arrivare dai Riminesi … ma abbiamo tempo 🙂

    Saluti radiosi

  2. il 02 Apr 2008 alle 13:00 2.alex said …

    Ciao a tutti,
    Grazie Doris per l’ottimo verbale.
    Volevo dire 2 cose:
    1) In arrivo la birra inGASata!

    2) Riguardo alla questione RomeoArance: conosco Romeo da oramai 2 anni (a proposito fra un mese il secondo compleanno inGASato…da celebrare!) e posso mettere la mano sul fuoco dicendo che ci che ha fatto lo ha fatto prima di tutto in buona fede, e aggiungo che lo ha fatto proprio per agevolare, aiutare e non mettere sotto pressione una neo-referente, sicuramente non pensava di sollevare sto polverone (ti andata male Romeo!!!) e comunque lo si pu sempre criticare (anzi d molto gusto criticarlo!!) per prima di tutto va ringraziato. Non ero presente alla riunione quando avete discusso di questo, sono arrivato dopo. Capisco il rammarico di Rosanna, e la gravosit della referenza di un prodotto (e produttore) lontano e sconosciuto, in assoluto secondo il mio parere la pi delicata fra le referenze. Il tutto sar pi semplice quando ufficializzeremo il gruppo di persone che dovr vegliare sulla buona qualit dei nostri fornitori (prodotti e comportamento etico in ambito lavorativo), ma anche per questo gruppo serve gente disponibile…

    Saluti.
    Alla prossima riunione…
    Alex.

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.