Posts or Comments 23 August 2017

Ordini Romeo G. Meldola | 10 Ott 2010 10:29 am

Rersoconto riunione 07/10/2010

Alle ore 09:10 circa decidiamo di iniziare mettendoci in cerchio e facendo un giro di presentazione con nome, nik sul blog, sottogruppo, eventuale referenza e colore preferito.
Ecco quindi i presenti:
Paolo Ricci, nik Paolor, bidello informatico degli ingasati e referente Caffè Tatawelo, colore preferito rosso;Sara Gasrage, nik sul blog Sarmik, referente riso Cascine Orsine colore preferito Giallo; Monica, Nik Monimon, GASrage, referente settimanale uova e semestrale Carta igienica che aprirà appena arriva il preventivo, colore Verde ; Paola, sottogruppo Cà Ossi, Colore verde; Cristina del GASrage, colore Rosso; Davide, Nik DAVIGLO, Referente scarpe Astorflex, sottogruppo Cà Ossi – colore giallo/arancione; Gloria, che completa DAVIGLO, cassieri futuri deel sottogruppo, colore preferito rosso; Diego, Nik Diegob, GASrage, colore Blu; Claudia, Nik Claro, Cassiera GASrage, colore Arancione; Simona Flamigni di Filetto che entra nel sottogruppo Cà Ossi, colore rosso; Antonella, Nik Antonellam, di Cà Ossi, referente farina e prossimamente pesce, colore azzurro; Andrea Nik Andream, Cassiere GASpaccio, colore blu; Paolo Villagrappa, Nik su Blog Annalisa, colore blu; Annalisa Villagrappa colore giallo; Romeo, Nik Romeo Meldola, sottogruppo GASpaccio, referente Made in NO, colore Arancione; Gabriella, Nik GabriellaB, di Cà Ossi, colore verde; Matteo, nik Claudia e Matteo, Cà Ossi, colore blu; Monica Nik MonicaP, Cà Ossi – referente Sonia, colore bianco; Claudia, nik Claudia e Matteo, referente pannolini lavabili Pagù, colore preferito verde come il suo vestito da sposa; Daniela, nik DanielaF, Gasrage referente calendario apertura sede GASrage, colore blu o turchese o azzurro, subito nominata nominata referente sale di Cervia; Milena, Cà Ossi, colore verde; Lisa, GASrage, amica di Letizia, colore nero; Letizia GAsrage Referente Miele, colore arancione; MonicaL di Cà Ossi colore azzurro; Silvia, Nik Silia Villagrappa, cassiera di Villagrappa, referente pasta, colore viola; Gianluca, GASrage, colore rosso; Davide, Cà Ossi, colore verde; Giacomo, Cà Ossi, colore marrone; Monica, zona Cà Ossi ma aderiranno al Gasrage, colore verde; Marco, Diego (vivace e simpaticissimo!) e Chiara GASrage colore verde, viola e Lilla; Silvia di Forlimpopoli, gruppo GASpaccio, colore … tutti; Filippo di Forlimpopoli, gruppo GASpaccio, colore viola; Andrea, colore Giallo, Cà Ossi, referente detersivi e affini nonchè animatore del villaggio Mafalda; Chiara, Moglie di Andrea, sottogruppo Cà Ossi, colore Rosa; Francesco che vive al villaggio Mafalda ed è referente della sala in cui siamo, colore viola; Alex di Forlimpopoli, sottogruppo GASpaccio, referente Ciao Latte, colore tutti tranne il lilla; Gessica (moglie di Alex), Nik Alex e Jessica, colore viola, a un mese dal parto!

Ci si catapulta sull’ODG previsto:
Riconsegna Api Rosarie – poi si porta tutto al GASpaccio e Giulia fa avere tutto a Eugea Eventualmente anche Gianluca di Bertinoro è disponibile! La richiesta che ne nasce spiegando il progetto a grandi linee per i nuovi è di sperare che il buon Pietro riesca a fare gli ordini del prossimo anno prima di Pasqua e che si riesca anche a fare un ordine di addobbi natalizi da seminare da poter utilizzare quali regali di Natale.

Ricominciamo la riunione plenaria per la “gestione ingasata” una volta al mese? Che giorno è meglio?
Approvata la versione mensile della riunione, si fissa la cadenza delle riunioni al primo venerdì di ogni mese (a meno di festività particolari…) pertanto la prossima riunione sarà il 05/11/10. La riunione in questione vedrà il coinvolgimento dei redattori del giornalino dei GAS, Paolo spiega che il giornale è fatto da dei gasisti (tra cui Ivano degli inGASati) e dovrebbe essere a disposizione appunto di tutti i GAS per argomenti inerenti l’attività gasista e invita i presenti a prendere su alcune copie dello stesso con le prime due edizioni per … seminare il verbo 🙂 Inoltre invita a proporre argomenti per arricchire sempre + i numeri.

Riorganizziamo/rinnoviamo i gruppi di volontari ingasati spiegandone le funzioni (web, eventi, disinfo/coordinazione sottogruppi, ecc.)?(Claudia e Daviglo)
Fatta una bella carrellata spiegando i vari gruppi già attivi viene spiegato quanto sarebbe bello creare un gruppo di comunicatori a tempo pieno che si occupi di organizzare riunioni, feste, incontri con i fornitori, gite, discussioni stimolanti sul blog, ecc; l’ideale sarebbe riuscire a trovare una persona per sottogruppo.
Paolo si autocandida per il GASrage pur mantenendo la referenza del caffè Tatawelo (disponibile per chi ne vuole…) visto che è poco impegnativa; anche Gloria si offrirebbe facendo poi lavorare il consorte sulla referenza Astorflex; Romeo, se si trova un referente per Made in NO, sarebbe disponibile per il GASpaccio ma … fatevi avanti per la referenza; per Villagrappa si opta per Antonella che lascia il tonno (democraticamente deciso a maggioranza) sperando di salvarne ancora qualcuno :-); Manca solo Villagrappa.
Per il Caffè, spiegano Paolo e Gloria, si potrebbero conservare le buste di Tatawelo che poi un nuovo contatto del GAS, conosciuto al decrescifest, cuce per creare delle simpaticissime borsine quindi … si prega di non gettarle nella pattumiera pur differenziata. Letizia spiega che la Coop. Equamente organizza per il 17 ottobre alla sala Artusi di Forlimpopoli un incontro con un produttore di caffè del Nicaragua che sarà presente …. Pensiero comune è: che bello, tante belle buste … non possiamo mancare :-). Claudia si informerà dei costi di questa trasformazione da buste a borsine.

Carrellata dei referenti sugli ordini prossimi venturi (Carta igienica, è riciclata?, ecc.)
Monica spiega che nella carta che acquistiamo non c’è il logo della carta riciclata perché troppo costoso ma garantisce il fornitore che è completamente riciclata; lo strappo che non corrisponde sul rotolo da cucina è spiegato dal fatto che i loro macchinari sono tarati su rotoloni industriali e per quelli casalinghi, di piccola dimensione, purtroppo lavorano così.

Il sale di Cervia, si trova un referente? Fatto, Monica sarà dei nostri e dovremo fornirgli tutto quanto occorre per riuscire a far decollare il primo ordine!
Made in NO, riapriamo l’ordine? Apriremo l’ordine quanto prima, se ci fosse qualcuno di interessato potremmo aprirlo insieme così appuriamo cosa comporti altrimenti … è l’ultimo ordine inGASato. Eugea: viene rivolto un invito al referente di cercare di aprire un bel po’ prima di Natale così da poter disporre degli oggettini natalizi da loro proposti per poter fare dei regalini, speriamo che Pietro ci venga dietro. Olio di Segurini: chiediamo a Francesca se si può aprirlo appena disponibile il nuovo. Castagne: viene proposto di aprire un ordine con un amico di Bocconi che ha un castagneto e che potrebbe fornirci castagne attorno a 4€ al kg. A Marradi presso la cooperativa il Sasso l’associazione Progetto Rwanda raccoglie le castagne e le vende per finanziare il progetto, vedremo i costi e le modalità. Scarpe Astorflex: le apriamo a breve, la novità è che c’è un foglio da stampare con la pianta del piede per poter verificare la taglia; ci sono nuovi modelli. Viene spiegato nuovamente che la suola è in gomma di para naturale e può risultare anche meno duratura rispetto ad altre analoghe ma chi le ha ne è ben contento. La pelle è “fiore” e non trattata con agenti chimici nocivi. Spiegano sempre Davide e Gloria che Astorflex, avendo dipendenti, non poteva tutto ad un tratto produrre solo per i GAS quindi si rivolgevano anche alla grande distribuzione con delle scarpe molto similari alle nostre a marca astorflex mentre quelle gasiste sono senza marchio. Si potrebbe anche cercare di invitarli ad una riunione nuovamente per ripresentare i loro prodotti e spiegare anche alcune polemiche che sono nate dopo la trasmissione televisiva Report che li aveva caldeggiati, comunque trovate qualcosa di più alla specifica discussione. Per i mocassini si potrebbe rivolgersi anche ad altri produttori della “filiera” aperta da Astorflex ma, come sempre, chi si propone diventa referente 🙂
Per il pacco abruzzese Letizia si offre volontaria per aprire la transumanza Abruzzo/Forlì e permetterci quest’ordine. Si potrebbe organizzare una gita nel villaggio auto costruito nella prossima primavera anche per destinare i fondi che abbiamo pazientemente raccolto.
Pasta Montebello: si riaprirà a Novembre per lasciare l’ordine stesso aperto più a lungo.
Cena di Natale: si lancia l’idea di festeggiare le feste Natalizie con una bella cena al villaggio Mafalda e Monica è già in pole position assieme a Letizia … comunque avremo tempo per parlarne.
Farina di Conficconi: arriverà fra una decina di giorni sarà prelevabile in un punto che ci verrà detto, Monica va a ritirarla assieme a Silia; i vari sottogruppi dovranno porzionarsi l’ordine.
Per i detersivi/detergenti si spiega che gli ordini Officina Naturae e Tea Natura sono alternati ogni 3 mesi tra di loro quindi si fa l’ordine ogni circa 6 mesi. Si propone di invitare i rispettivi responsabili a delle nostre riunioni per spiegare le loro produzioni per filo e per segno e rispondere alle domande che affliggono i gasisti più “attenti”
Per il riso Cascine Orsine sentirà per capire quando fanno la giornata GAS perché presentano benissimo la loro attività e offrono un lauto pasto per ammortizzare il viaggio. Se ci sono interessati si gettino nella mischia e le segnalino.

Moduli d’ordine, mettiamo delle restrizioni e degli obblighi aggiuntivi?(Daviglo)
Si propone che il referente prima di inoltrare l’ordine controlli il censimento per verificare la presenza dei vari ordinanti e comunque di mettere sottogruppo ed e-mail obbligatori nel modulo d’ordine.

Nuovi fornitori eventuali: descrizione cura partecipanti al decrescifest e valutazione di gruppo.
Unica (cosmesi/trucco): Viene spiegato che produce cosmetici Naturali ed è di San Marino, sono prodotti artigianalmente e la responsabile è a disposizione anche per venire in plenaria direttamente dal … paradiso fiscale 🙂
Az. Agr. Stefano Cortesi (residuo zero a Cosina, ecc.); visto che il discorso del residuo zero e della lotta integrata non è così chiaro matura l’idea di trovare un esperto che ci spieghi la differenza di coltivazione fra agricoltura biologica, biodinamica, integrata, ecc. per un prossimo incontro; chi conosce persone a km zero esperte in argomento e soprattutto senza pretese economiche … si faccia avanti 🙂
Zampabio, alimentazione animale: si discute di far intervenire questo fornitore con il nostro veterinario omeopatico Pietro Venezia in un incontro specifico per capire cosa si sviluppi e se possa essere un fornitore da prendere in esame per gli inGASati
Pesce di Valle: Antonella ha chiesto maggiori ragguagli ed ha spiegato un po’ come potrebbe funzionare ma a brevissimo faremo specifica discussione specifica sull’argomento, intanto guardatevi il sito di quello individuato come nostro fornitore: www.bluevalley.it

Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti a fine novembre, che fanno gli inGASati? (claudia)
Si potrebbe aderire in maniera ufficiale con iniziative varie; Claudia farà partire ordine per pannolini lavabili che in quella settimana verranno consegnati ma si potrebbe fare anche qualche altra cosa. Si potrebbe anche insegnare ad un vicino la raccolta differenziata. Qualche altra idea per passare dalle parole ai fatti ed essere primi attori dell’iniziativa?

Varie ed eventuali:
Il centro per le famiglie ci ha invitato ad un incontro e Claudia assieme ad altri c’è andata per spiegare la nostra attività. Gli è stato spiegato cosa fa il centro per le famiglie che è principalmente luogo di aggregazione per le famiglie; pare anche che ci possano mettere a disposizione anche delle sale da 8, 40 o 100 persone. E’ stato anche deciso da parte dei referenti inGASati di partecipare al bando per la partecipazione alla Consulta per le Famiglie e Claro e Monimon hanno predisposto la domanda e, se entreremo, saranno le nostre due rappresentati che parteciperanno agli incontri.
Compleanno inGASato; il 09/05/2011 (venerdì) gli inGASati compiono 5 anni, si potrebbe festeggiare il week end precedente in un parco di Forlì in cui invitare tutti i fornitori in quella che sarebbe una sorta di “Decrescifestino”. Abbiamo tempo ma è meglio non abbandonarsi troppo e iniziare a martellare i fornitori stessi … ogni referente curi il proprio.
SI vorrebbe dare incarico a Gianluca di raccogliere le foto tessera di ogni inGASato e organizzare un calendario facendo prima il preventivo del costo e poi valutandone una distribuzione di massa ivi compreso il lauto guadagno sull’iniziativa volto a pagare ai referenti una bella vacanza in zattera a vela fino alle isole Galapagos 🙂
Emerge dal gruppo la necessità di chiedere al nostro Mengozzi la certificazione sul biologico ed anche se ha avuto controlli di recente ed il loro esito.
Verso le 23:00 arriva Sonia, nostra fornitrice di frutta e verdura di Cusercoli che come colore preferito ha il Giallo; nel frattempo si era già inserito anche Gianluca (Bertinoro) che come colore ha l’Azzurro.
Sonia è di Forlì, ha fatto interprete, idraulico, meccanica e alla fine si è ritirata dedicandosi all’agricoltura facendo 15 anni di bracciante agricola e giardiniera conto terzi. Poi ha acquistato un’azienda a S.Giovanni Quarzarolo sopra Cusercoli; ha faticato parecchio ma alla fine ha piantato 2.000 piante “di una volta” ha qualche animaletto e anche degli ortaggi. Utilizza quello che lei definisce il “biologico estremo” nel senso che utilizza anche biodinamica, cattura le larve con i cartoni in ogni tronco. In pratica un cartone contornia il tronco della pianta, in questo cartone si annidano le larve che altrimenti si infilerebbero nel tronco per svernare e così, rimuovendo il cartone, si rimuovono anche queste larve.
Le nettarine Sonia non le ha (solo qualche pianta che è nata da seme mentre le nettarine solitamente si devono innestare). A domanda specifica spiega che la confusione sessuale è comunque una cosa chimica (pur ammessa in agricoltura biologica) che ha comunque costi elevati. Lei ha utilizzato per il melo gli antagonisti delle larve della farfalla che costano circa 50 € al lancio (lei ha spesi circa 700€) ma i risultati sembra che si vedano solo dopo diversi anni. Per le mele sarebbe una buona soluzione anche raccogliere le mele caduche entro le tre settimane e farle sparire per cercare di uccide le larve interne alle stesse. Presto avrà le mele a pasta rossa. Il prossimo anno avrà anche la pera cocomerina.
Ci lascia il volantino di un produttore dolciario di l’Aquila che le è stato proposto da alcuni suoi amici della protezione civile e che potrebbe essere interessato alla fornitura inGASata. Per informazioni vedi sito www.dolciaveja.it

Ormai stremati ma felici chi è riuscito a stare fino a questo momento si gode alcune autoproduzioni gentilmente offerte da alcuni gasisti e si fanno chiacchiere fin verso le 23:30.
Come sempre queste riunioni ricaricano i gasisti vecchi e sicuramente spaventano non poco quelli nuovi … chi c’era dia le proprie impressioni serenamente e chi non c’era si … ciucci il calzino sgranocchiandosi le unghie 🙂

Saluti radiosi

7 commento a “Rersoconto riunione 07/10/2010”

  1. il 11 Ott 2010 alle 10:22 1.Giulia Ghini Meldola said …

    Non vi dico la mia allegria nel vedere che si parlato di sale di cervia e di pesce di valle!!

  2. il 11 Ott 2010 alle 22:48 2.danielaf GasRage said …

    attendo i contatti per aprire l’ordine del sale di cervia, ma, pensavo…visto che sono dei bei regali di Natale, forse possiamo aspettare e potrei prendere tutte le info alla prox riunione. se no se me li date subito intanto con calma inizio a informarmi sulle modalit.
    grazie, siete meravigliosi!…e radiosi!
    🙂
    D

  3. il 11 Ott 2010 alle 22:49 3.danielaf GasRage said …

    altro commento al verbale: Sonia del podere Guaralda un mito, tutta la mia stima di cuore!
    D

  4. il 11 Ott 2010 alle 22:50 4.danielaf GasRage said …

    ah, a me continuano a mancare le piadine tra gli ordini possibili…sono l’unica?
    va beh…ora sto zitta.
    grazie, sempre bello scambiare opinioni.
    ciao!
    🙂
    D

  5. il 15 Ott 2010 alle 13:08 5.Silia Villagrappa said …

    Grazie Romeo

  6. il 15 Ott 2010 alle 16:46 6.Andrea M. Meldola said …

    Per era la prima e devo confessare che la riunione ingasata mi ha sollevato il morale!
    Faccio i complimenti a Romeo per la trascrizione della riunione, bravobravissimo.
    Una cosa un p strana quella del colore preferito… la prox volta ci sar l’animale? il cibo? la posizione?
    E infine concordo con Daniela che Sonia un mito, senza dimenticare per Monica che la supporta!
    Salut

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.