Posts or Comments 24 November 2017

Incontri Cri Gasrage | 08 Nov 2014 02:47 pm

RESOCONTO PLENARIA DEL 7/11/2014 A VILLAGRAPPA

Bello!!!! Anche questa volta c’erano un sacco di persone !!! (Complici le consegne delle meline, noci, biscotti, miele????)      Tant’è che è stata una bella serata. Presenti: Lake gasrage-Daniela F.Gasrage-Roberta C. gasrage-Luisa Cr gasrage-Antonio R.gasrage-Maurizio Gaspaccio-Marcello Sara Villagrappa-Mammarocco Villagrappa- Silia Villagrappa-Rosanna Villagrappa-ClaudiaMatteo Caossi-Sarmik gasrage-Piero di Tea-Andrea S.Caossi-Acquacheta gasrage-Roberto (un ragazzo nuovo mio amico e di Acquacheta probabile nuovo caossino) Stefabio (naturalmente Fabio è un ragazzo immaginario 🙂 ) gasrage – Claro Gaspaccio – Romeo GAspaccio – Babs gasrage – Filippo Gaspaccio – Andrealice (solo la parte bella della coppia 🙂 ) …ah e io cri gasrage (e il mio moroso Marco)…forse ho dimenticato qualcuno, scusatemi!!!

Partiamo subito (alle 21) con Piero di Tea, perchè poi deve tornare a casa…..anche se poi la chiaccherata con lui si protrae fino alle 23…ma il tempo con lui vola!!!! Cmq inizia ringraziandoci, perchè grazie agli Ingasati ha avuto una grande spinta sulle tematiche dell’economia solidale, ci ha sempre riportato come esempio di fronte agli altri gas che conosce (WOW!!!!! io mi sono sentita orgogliosa….Voi??).
Da noi Ingasati è nato il RI-Detersivo di cui uno degli ingredienti è l’olio esausto, perchè l’idea di riciclare l’olio delle fritture è nato durante la plenaria di qualche anno fà con noi (circa 4 anni fà)…altro momento di ingasatorgoglio 🙂
Piero si domanda qual’è il motivo del successo che ha avuto…in un momento di grossa crisi come questo, dove si vedono chiudere grandi e forti ditte, lui ha all’attivo 6 dipendenti (che chiama sempre collaboratori) con contratto indeterminato, ognuno di loro sceglie il proprio orario di lavoro, tutti i venerdì fanno un report della settimana in cui ognuno può dare suggerimenti, fare critiche, partecipare attivamente all’andamento dell’azienda, anche Piero prende lo stesso stipendio che prendono i suoi collaboratori a cui aveva proposto di creare una SRL, ma che loro hanno rifiutato! Nel C/C della ditta ci sono un pò di soldi per poter garantire almeno 3 anni di stipendi, anche se le cose dovessero andare male. Forse il segreto del suo successo è la coerenza che ci ha sempre messo nella scelta delle cose, chi si rivolge all’economia solidale riesce ancora a stare in piedi, chi crede solo nel guadagno no.
La sua crescita è stata costante e condivisa con i suoi clienti: l’80% dei suoi prodotti ha lo stesso prezzo da 11 anni
Il primo grosso macchinario che hanno comprato da 70000€, l’hanno acquistato proponendo al costruttore 6 mesi di pagamento anticipato prima della consegna e poi a consegna avvenuta finendo di pagarlo a rate per altri 6 mesi, (a me è venuto in mente la costruzione dei modellini, dove compri il giornale con i vari pezzi e mano a mano procedi nell’assemblaggio), in questo modo hanno evitato mutui o di chiedere prestiti, in più c’è da dire che il costruttore a poi riproposto questo format di pagamento anche ad altri sui clienti.

Se ho capito tutto bene: Con il Ri-detersivo fin’ora, sono state recuperate 3,4 tonnellate di olio esausto con le quali ha preparato 3600 Kg di detersivo. In 1 Kg di Ri-detersivo ci sono 210 gr di detersivo vero e proprio, 300/400 gr di olio esausto, il resto è acqua. Da gennaio a settembre 2013 sono stati prodotti 5970 Kg di Ri-detersivo, nel 2014 (sempre da gennaio a settembre) 7048 Kg con un incremento del 28%. La produzione del ri-detersivo è cominciata distribuendo gratuitamente 2500 campioni ai gas con una scheda tecnica in cui, chi lo provava, doveva scrivere le proprie opinioni, consigli, problemi….ha ricevuto 1020 feedback !!! e da lì è partito….. Piero ha brevettato il marchio e ha proposto la ricetta del Ri-detersivo anche alla Coop Adriatica, ma non hanno accettato! 🙁

Vorrebbe poter migliorare la comunicazione del Ri-detersivo ma per mancanza di tempo e scarsi investimenti in questo ambito, ciò non è ancora successo, però ha coinvolto una scuola di design di Ancona per disegnare la bottiglia di detersivo ideale, con la COREPLA sta cercando un materiale diverso dalla plastica riciclata da altra plastica (in America creano confezioni di plastica dal mais). Inoltre, da una tesi di laurea sul potere ammorbidente dell’argilla, è nato il suo ammorbidente minerale in cui è presente la bentonite (chi non la conosce ??!??!?! 🙂 )che ha la proprietà di distendere le fibre dei tessuti naturalmente e il citrato di sodio che addolcisce l’acqua, quindi aumenta la proprietà di lavaggio del detersivo e migliora le prestazioni della lavatrice “fluidificando” il calcare …poi c’è stata una piccola lezione di chimica con Mammarocco, di cui non ho capito assolutamente nulla :-9 (io son stata rimandata in chimica, abbiate pietà!!)

A me personalmente ha colpito il fatto che anche lui, come “imprenditore” si sta facendo le stesse domande che anche noi come gasisti ci stiamo ponendo da un pò di tempo (dove vogliamo arrivare?? come ci vogliamo evolvere??) …Per esempio quest’anno è andato al SANA di Bologna, per accontentare le sue collaboratrici che volevano andare, ma a lui non è piaciuto, ha trovato 80 contatti, ma ciò che lo preoccupa è che TEA ora è arrivata ad un punto in cui potrebbe anche “accontentarsi” dei clienti che ha, e vorrebbe aver più tempo per interagire con loro, mentre ingrandendosi ancora di più non avrebbe più tempo per fare corsi (come vorrebbe fare), vorrebbe altri stimoli e sopratutto non è contento che tutte le tasse che paga vadano ad “ingrassare” un sistema economico che è l’antitesi dell’economia solidale in cui crede. Romeo ipotizza che, secondo lui, si dovrebbe trovare la “leva” per far breccia sulle istituzioni (nelle mense, nella scuola, nel lavoro), Piero chiede a cosa serve il riconoscimento dei gas da parte delle istituzioni, Andrealice e Daniela F. raccontano brevemente il percorso fatto per il riconoscimento della legge sull’economia solidale….. (mi sembra, correggetemi se sbaglio, perchè ero già cotta!!!)…Piero crede che occorra “fare rete” tra fornitori e non farsi concorrenza, ha portato infatti la sua esperienza nel cercare di coinvolgere in un discorso più ampio Officina Naturae.

Bon poi mi sono persa completamente perchè l’ora era già tarda

LAKE: ha presentato brevemente i suoi prodotti, a chi interessa può creare gioielli su misura che potrebbe consegnare alla prossima plenaria, giusto-giusto il tempo per i regali di natale 🙂  su Facebook trovate le foto delle sue splendide creazioni.

Andrealice ha comunicato che a breve aprirà l’ordine di APEIRON per i regali natalizi.

Sempre Andrealice (che poi è l’Alice…non diamo al consorte meriti che non ha!!! hihihihi) ha comunicato che c’è un bando comunale che mette a disposizione 8000€ per progetti di associazioni legati all’economia solidale, ecologia, alimentazione….che progetto potremmo presentare ??? Dite la vs. che poi potremmo provarci!!

Per il punto dell’odg relativo al pranzo di natale ingasato, non ho capito nulla, quindi rimando a chi è stato coinvolto più di me (posso solo dire che la sala a Villagrappa sarebbe disponibile solo il 14 dicembre 2014, ma senza uso cucina) oppure Romeo ha proposto se facciamo un pranzo augurale del buon anno nel 2015 (sempre a villagrappa sarebbe disponibile il 4/01/2015 o l’11/01/2015) ….come ci vogliamo muovere ???

Baci

Cri

 

5 commento a “RESOCONTO PLENARIA DEL 7/11/2014 A VILLAGRAPPA”

  1. il 10 Nov 2014 alle 11:46 1.Acquacheta Gasrage said …

    Grazie Cri per l’ottimo resoconto, in cui forse hai tralasciato di importante soltanto la “meditazione” del lavaggio dell’intimo sull’asse della nonna.

    Confermo che è stata una serata molto interessante, anche se il tempo per interagire dopo la lunga dissertazione di Piero è stato un po’ poco, vista l’ora..

    Per la composizione del Ri-detersivo io ricordavo un 30 gr di olio esausto (+ altri 30gr di tensioattivo vergine) ogni litro di ridetersivo, ma vado a memoria..

    http://teanatura.com/prodotti/detergenza-ecologica/ri-detersivo-da-oli-post-consumo

    Ciao!
    Stefano

  2. il 13 Nov 2014 alle 07:28 2.Romeo G. Meldola said …

    Grandissimo resconto e bellissima riunione. Mi dispiace essere arrivato in ritardo ma sono contento di essere riuscito a venire 🙂

    Grazie di sistere!

    Saluti radiosi

  3. il 13 Nov 2014 alle 09:37 3.SilviaG Ca'Ossi said …

    Ciao,

    sì è stata una riunione interessante. La prossima volta che Piero verrà a trovarci però, ricordiamoci di mettere solo lui all’OdG, tanto spazio per altro non ce ne sarà.

    grazie a tutti
    SilviaG & PaoBal
    (Caossi)

  4. il 15 Nov 2014 alle 09:32 4.Lake Gasrage said …

    Ho il sito nuoooovooooo… lauragamberoni.com
    curiosate un po’!!!!

  5. il 15 Nov 2014 alle 11:06 5.andrealice Gasrage said …

    Dai povero andrea…in fondo è stato lui a dirmi del bando…certo però la parte bella della coppia sono IO!
    Comunque per il bando si è capito che al momento non ci sono forza ed idee. Giustamente Antonella (MammaRocco) suggerisce che di prassi per il futuro potrà essere più agevole se qualche ingasato viene con un’idea già elaborata e chiede il sostegno degli ingasati. A tal proposito è quello che stiamo cercando di fare con la presentazione del libro di Andrea Di Furia per gennaio!!

Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.