Posts or Comments 20 October 2018

Riunioni ClaudiaMatteo Ca'Ossi | 09 Feb 2013 02:46 pm

Resoconto riunione ingasata Venerdì 8 Febbraio 2013

Mancano l’ospite e gli ingasati! e dire che erano uscite anche 2 righe sul giornale! e così alle 21.25 apre una riunione ristretta.

Breve giro di presentazioni, stavolta si chiede da quanto tempo sei gasista:

SilviaG 6 anni referente seitan & Co, GabriellaB 2, Claudia&Matteo 4 gruppo eventi ca’ossi, Sara per il cuculo referente made in No Michele probabile futuro caossino (papà di Sara 🙂 Paolo Marani di Cesena con Camilla (a quattro zampe) gasista a Cesena e Socio Fondatore di BorgoEtico, Francesco, probabile futuro caossino, PaoloB 1 anno, Daviglo (presenti tutti e 3 e…) 4 anni – cassieri ca’ossi, sottoreferenti malto, spacciatori di pasta madre, DanielaF 4 anni segretaria del GasRage, referente per il creser per la finanza etica, Lake 3 Sottoreferente Seitan&Co, Babs 2 referente dal seme al vasetto, RobertaC 1 anno cassiere GasRage co-referente del Malto.

Essendo così in pochi ci prendiamo un po’ di tempo per spiegare ai nuovi come funzionano il gas e i sottogruppi.

Paolo Marani ci parla di Borgo Etico a Cesena. Il progetto è partito in modo analogo all’ Ape Bianca, dal progetto Spinner per verificare la possibilità di uno spazio per un commercio innovativo biologico, vicino ai gas etc.

E’ partito dal Gas Malatesta e imitando il Gas di Rimini che è diventato cooperativa, con 26 soci che hanno dovuto finanziarsi, che han girato tutta Italia, visitando Effecorta a Capannori, a Pesaro etc. Borgo Etico tiene gli alimentari /fresco /detersivi e Pannolini lavabili. Si è effettuata una gara pubblica per il progetto del negozio (è interessante come tutta la filiera per creare un esercizio commerciale sia stata analizzata). Alla fine un piccolo studio di architettura ha progettato riutilizzando pallet e materiabili sostenibili. I lampadari sono stati progettati da Manolo Benvenuti che ha previsto momenti didattici con le scuole per ritagliare le bottiglie di plastica. Ci sono 1450 prodotti su 90 fornitori. Sono previsti locali con sportello etico, spazio al nutrizionista etc. Ogni socio ha fatto qualcosa, e il bello è stato creare lavoro e portare qualcosa di nuovo. E’ incentrato molto sui prodotti sfusi. Hanno fatto modificare una macchina per la distribuzione di yogurt in una per i balsami. Ma come hanno fatto a trovare i soldi? Anzichè le banche, hanno chiesto alle persone, con il microcredito e qualche aiuto da Eticredito.

Ci sono 8 soci fondatori e 26 soci sovventori. Il Gas di Cesena va al Magazzino Parallelo e quindi a Borgo Etico vorrebbero dare spazio per un nuovo gas che dovrebbe aiutare per gli incontri e per far conoscere e selezionare i prodotti. (Tra le proposte: i presidi Slow Food (per valorizzare le eccellenze del territorio) e le borse di Materiale di recupero delle donne in carcere di Malefatte.

Borgo Etico è in via Cavalcavia 82

Prosegue la serata spiegando che si son trovate 3 volontarie disponibili a partecipare all’happy family – Fiera della famiglia e dell’infanzia del prossimo 2 e 3 marzo (se qualcun’altro si vuole aggregare contatti Alice, RobertaC e DanielaF del GasRage).

DanielaF ci spiega un po’ il gruppo che segue il Creser, per la “famosa” legge sui GAS. Quella precedente è stata rinviata e bisognerà vedere ciò che succedererà con le elezioni. Comunque, per maggiori dettagli sul Creser vi rimando al recente riepilogo di Pietro. Tutto questo lavoro verrà comunicato a Maggio a Terra Equa e per quell’occasione si stava pensando di realizzare un evento per ogni territorio (Forlì Firenze Bologna etc), per incontrare le realtà di e per Economia solidale locali (Mercati Contadini, GAS etc).

Un promemoria per Maurizio Pallante STASERA (sabato) a Santarcangelo!

Paolo Marani ci racconta che il giornalino A tutto GAS è fermo, per il coinvolgimento di parte della redazione in Borgo Etico, e Daniela suggerisce di adottare il giornalino in un progetto del Creser.

Daniela Zenzero Candito sta cercando di realizzare due biscotti per il GAS cercando di mantenere l’essenziale ma più economico, senza spezie o vaniglie. I costi sono proprio il tempo della mandopera e sta cercando qualcosa per velocizzare i tempi e di conseguenza abbassare i costi, sollecitata dal Gas di Faenza che ha avuto un’idea simile al “Dal seme al biscotto”, lavorando sulla filiera corta in collaborazione con Filippo.

Ohibò, pochi ma buoni! ci pappiamo i biscotti che Daniela Zenzero Candito ci offre, qualche chiacchera e appuntamento al prossimo 15 marzo sulle assicurazioni (vedete di esserci, neh! non ci date buca come ieri sera!)

 

 

 

3 commento a “Resoconto riunione ingasata Venerdì 8 Febbraio 2013”

  1. il 10 Feb 2013 alle 20:20 1.Romeo G. Meldola said …

    Grazie Ragazzi … io inizio a vedere la luce in fondo al tunnel … ora scriverò immediatamente a Deborah appena trovo la sua conferma e così provo a chiederle il motivo di questa dimenticanza.

    La cucina è tornata abitabile dopo diverse mani di straccio … ho quasi finito l’opera di unificazioni delle caldaie sabato verso le 19:00 … dalla mattina alle 08:00 … poveri noi 🙂

    Mi spiace non esserci stato per salutare tutti voi e l’amico Paolo ma … mi era letteralmente impossibile lasciare mia moglie in un gorgo del genere 🙂

    Saluti radiosi e grazie veramente a tutti!

  2. il 10 Feb 2013 alle 23:17 2.danielaf Gasrage said …

    beh, veramente nn sono un referente per il creser per la finanza etica cmq ogni tanto partecipo agli incontri e condivido le info volentieri per tenerci aggiornati…mi ero presentata come referentissima del mio sottogruppo associazione gasrage (e anche lì…eheheh) e referente della birra.
    cmq eravamo in pochi ma è stato piacevole parlare delle nuove idee che emergono dai ns gasisti/referenti, dei progetti futuri e anche confrontarsi con la realtà di borgo etico.
    alla prox e…avanti così!!! magari anche più numerosi.
    D

  3. il 12 Feb 2013 alle 20:14 3.LetiziaC Gasrage said …

    Mi mancate!!!

Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.