Posts or Comments 24 November 2017

Riflessioni ClaudiaMatteo Ca'Ossi | 16 Nov 2012 09:23 am

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti dal 17 al 25 Novembre 2012

Si avvicina la SERR, noi del GAS ci proviamo tutto l’anno a ridurre i rifiuti.. ma in città ci sono iniziative interessanti:
BIBLIOTECOLOGIA….SCAMBIO DI LIBRI USATI E DONAZIONE DI GIOCATTOLI!!
a cura della Cooperativa Sociale Gulliver organizza
Presso le Biblioteche Decentrate del Comune di Forlì e la Biblioteca A. Spallicci del Comune di Bertinoro (FC) verranno allestiti mercatini di scambio di libri usati in cui potrai donare i tuoi vecchi libri oppure scambiarli con altri.

Inoltre verranno allestite delle giocattolerie in cui portare i giocattoli che non usi piùe lasciarli a disposizione di tutti gli utenti delle Biblioteche.

Biblioteca P. P. Harris Viale Spazzoli 13/a – Tel: 0543.26039 
Biblioteca A. Alberti  Via Tevere, 92 – Tel: 0543.704137
Biblioteca Natura Rerum P.le Foro Boario, 9 – Tel: 0543.725674 
Biblioteca L. Bertozzi Via Dragoni, 52 – Tel: 0543.60815 
Biblioteca Magica Viale dell’Appennino 496/b – Tel: 0543.481408 
Biblioteca A. Spallicci  Sede di Bertinoro:  
Via Mainardi, 2 – Tel: 0543.469215  
Sede decentrata di Santa Maria Nuova:   
Via XXIV ottobre, 32 – Tel: 0543.460994 
Momini 
Corso A. Diaz 62a – Forlì Sabato 24 novembre
Bentornati dinosauri – per bambini dai 5 anni in su
Celebriamo la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti. Ridurre gli sprechi e riciclare tutto il possibile è il primo atto
d’amore verso la nostra Terra. Dopo aver riflettuto su questo tema, con una semplice tecnica tagliando, piegando,
incastrando del cartone da recupero, costruiremo un battaglione di dinosauri, ricordando così i primi abitanti del nostro
Pianeta.
Con Vanessa Sorrentino dell’associazione “Artincanti”, in collaborazione con il WWF Forlì.

Centro Famiglie di Forlì
Lunedì 19 novembre  ore 16.30 – Riciclando sotto l’albero del Baobab – laboratorio creativo per genitori e bambini 2/6 anni organizzato dall’Ass. Baobab delle Donne . Accesso libero e gratuito

Mercoledì 21 novembre – Ragni Formiche e altri amici (2 turni) ore 15.45 e 17.15, per genitori e bambini dai 3/7 anni. Un laboratorio sulla conoscenza degli insetti – posti ancora disponibili

Giovedì 22 novembre ore 16.00 –  Non buttiamo… giochiamo! Laboratorio creativo per costruire giocattoli con oggetti di uso comune. Consigliato per bambini  4/8 anni. posti ancora disponibili

Toys Swap Party

Venerdì 23 novembre dalle ore 16.00 II° Toys Swap Party  – festa dello scambio dei giocattoli.

Parole d’ordine: RICICLO, RIUSO e RISPARMIO. SWAP all’inglese o, più tradizionalmente, SCAMBIO è un modo piacevole per riciclare oggetti utili. Noi lo dedichiamo ai bimbi e ai loro GIOCATTOLI! Ogni bambino potrà portare i giocattoli (ma anche libri, peluche, puzzles…) che non usa più e scambiarli con quelli di altri bambini. Portate solo oggetti in buono stato e funzionanti! Tutti i giocattoli avranno lo stesso valore (1 macchinina = 1 libro = 1 gioco in scatola). Per ogni giocattolo portato sarà consegnato un tagliandino, unica moneta valida durante lo swap, che potrà essere utilizzato per 1 scambio. Il pomeriggio sarà completato con giochi e laboratori riciclosi per bambini di tutte le età. Scarica il volantino e il regolamento!

Sede: Centro Famiglie – v.le Bolognesi, 23 Info: 0543/21013 centrofamiglie@comune.forli.fc.it

 

Chiostro di San Mercuriale serie di laboratori/evento denominati ‘RIDUCIAMOLI … AD ARTE:

1) A Cura dell’associazione culturale RICICLANDO& RIUSANDO (info: 348 7849705 ),

sabato 17 e 24 novembre dalle 9 alle 12,30  e  dalle 14,30 alle 18:

SWAP PARTY  E IL LIBRO DEI DESIDERI.

il baratto come punto dove i nostri associati metteranno a disposizione oggetti per tutti coloro che vorranno scambiare le loro cose inutilizzate  e inoltre a disposizione un quaderno, che è una sorta di LIBRO DEI DESIDERI….un modo per far sapere agli altri cosa cerchi e cosa cedi, un quaderno dove gli intervenuti potranno lasciare un messaggio a tutti indicando cosa stanno cercando.

RICICLO IN  ARTE

una mostra espositiva curata da due designer, Matteo Placucci e Donatella Onofri,che amano trasformare ogni genere di rifiuto in opere d’arte, o più semplicemente in altri oggetti da riutilizzare

RIUSO IN FAMIGLIA

laboratorio di dee per come utilizzare gli scarti domestici creando oggetti di uso quotidiano. con Jessica Ruscelli.

Nell’occasione Riciclando&Riusando allestirà anche una postazione dove chi vorrà potrà lasciare testimonianze su come riutilizza i rifiuti.

Il nostro slogan ‘’Vivi Green & Glamour’’  è un consiglio per vivere rispettando noi e l’ambiente, consumando e riducendo al massimo i rifiuti.

2) A cura di Hera e de La COCLA- Centro e Laboratorio di Educazione ambientale:

sabato 17 e 24 novembre dalle 9 alle 12,30  e  dalle 14,30 alle 18 + da lunedì 19 a venerdì 23 novembre (10-12):

COMPOSTIAMO: COME UTILIZZARE CORRETTAMENTE LA COMPOSTIERA A CASA PROPRIA, FACENDO UN OTTIMO FERTILIZZANTE.

I volontari de La Cocla, grazie all’utilizzo di una compostiera (messa a disposizione da Hera), insegneranno come fare correttamente il compostaggio domestico, grazie anche alla guida appositamente realizzata da Hera.

INCONTRI

Salone Comunale
Piazza Saffi 8

Venerdì 23 novembre 2012, ore 11.00, PREMIAZIONE CONCORSO FORLÌ 2012: MENOSPRECHI, MENORIFIUTI, PIU’ SALUTE. Rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado del Comune di Forlì. Presentazione del MAU.SE- Multicentro area urbana per la sostenibilità e l’educazione ambientale.

Salone Comunale 

Piazza Saffi 8
Domenica 25 novembre 2012, ore 12.00, FIRMA DELLA CARTA A SPRECO ZERO con la partecipazione dei sindaci ed assessori dei Comuni aderenti. Saranno presenti il Prof. Andrea Segrè, promotore dell’iniziativa, e Massimo Cirri, giornalista di RAI Radio2 – Caterpillar. Presso: Centro Residenziale Universitario di Bertinoro- Aula Chiesa di San Silvestro, Piazza Ermete Novelli n. 1.
L’ApeBianca
Viale Bologna 277 Forlì
Venerdì 23 Novembre 21:00 – 22:30  “Rifiuti o materie prime?”
Incontro del ciclo Gesti Consapevoli, a cura della cooperativa Ecoliving
Incontro dedicato a come differenziare la raccolta dei rifiuti domestici in modo che diventino materie prime di recupero.  Una scelta che fa bene al portafoglio e all’ambiente, oltre che alla salute.
In occasione della Settimana Europea Riduzione Rifiuti.


Queste le notizie pervenute… E tu cosa farai?

4 commento a “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti dal 17 al 25 Novembre 2012”

  1. il 16 Nov 2012 alle 23:51 1.Pietro Meldola said …

    Chiedere ufficialmente al Comune:
    – di fare un gas comunale
    – di spegnere gli inceneritori
    – ricercare fondi per finanziare corsi per allevatori ed agricoltori e per appoggiarli sul campo ad una riduzione fino al non uso di prodocchi chimici tossici.
    – Mense di scuole ed ospedali biologiche ed a filiera di prossimità.
    – Formazione costante ed agevolazioni fiscali sull’uso di pannolini lavabili e compostabili, tassare i pannolini tossici.

    e tu cosa farai ?

    abbracci
    Pietro

  2. il 17 Nov 2012 alle 18:36 2.ClaudiaMatteo Ca'Ossi said …

    Rispondo sui pannolini lavabili e compostabili, sono presentati in 2 occasioni all’anno al centro famiglie (il prossimo evento il 24/11, quello successivo in aprile/marzo) dal 2009, e sarà così fino al 2014 poi allo scadere del protocollo si vedrà, con distribuzione di buoni sull’acquisto nei negozi convenzionati; in 3 nidi delle zone del porta a porta per un anno stanno utilizzando i compostabili, e in pediatria qualora si sia usufruito del buono.
    Forse non è tanto ma è qualcosa.
    Prossimamente anche a Forlimpopoli (28/11 ore 16.30) idem un incontro con distribuzione di buoni.

    La formazione viene mantenuta anche attraverso la disponibilità mia e di Gloria anche al tel e via mail, e talvolta di persona, con i blog ambiente del Comune e di Non Solo Ciripà, gli uffici ambiente del Comune e gli operatori del Centro Famiglie, e abbiamo un bel progettino a venire che speriamo di realizzare.

    Sul discorso della fiscalità temo che il Comune possa ben poco, io li vorrei detraibili dalle tasse, ma lì mi sa che serve il Governo…ci eravamo un po’ informati e direi che la strada è dura.
    Per quanto riguarda la tassazione per chi usa gli usa&getta, io sono d’accordo come principio, ma non nella pratica. Che i genitori vadano istruiti verso una scelta più sostenibile è un conto, ma una tassazione sarebbe come tassare chi usa latte in polvere (che non ci si pensa mai ma anche quello è un modo per inquinare parecchio con gli allevamenti e tutti i giri di trasformazione etc). Il neo genitore ha già mille problemi, deve essere una scelta consapevole. Può essere anche frustrante, utilizzare i pannolini lavabili e non riuscirci oppure utilizzare gli usa&getta e sentirsi in colpa. E un genitore frustrato non aiuta nessuno. Neanche l’ambiente.

  3. il 18 Nov 2012 alle 10:21 3.Romeo G. Meldola said …

    Claudia, vulcanica come sempre!
    Che farò io … direi che essendo ancora dentro al Consiglio d’Istituto il prossimo triennio lo passerò con i miei amici e colleghi genitori a rendere possibile il libro digitale open source per le scuole medie di Meldola.
    Faccio già la spesa con il GAS e mi piacerebbe affrontare anche il discorso dell’imballaggio di Sadurano per ridurlo ma so che è difficile …
    Sarà anche quest’anno nel comitato mensa dove porteremo avanti a fornitura di materie prime locali da agricoltura biologica.

    Ho iniziato con i miei colleghi anno scorso la raccolta di bottiglie usate di vino che riuso per la mia auto-produzione dopo opportuni lavaggi … e così risparmio del vetro nelle campane e soprattutto risparmio di acquistare nuove bottiglie (sono venale, lo so 🙂

    Mi piacerebbe tornare a pesare per un anno l’immondizia prodotta dalla mia famiglia perchè non c’è miglior sistema per capire l’impatto proprio che non quello di pesarsi i rifiuti sia indifferenziati che differenziati magari segnando anche da cosa sono composti per capire le abitudini famigliari. Per me una semplice attività del genere rende consapevoli ed aiuta a conoscersi.

    So che non è tanto ma sinceramente mi tocca fare passi rapportate alle nostre gambe (mie e della mia famiglia 🙂

    Saluti radiosi

  4. il 19 Nov 2012 alle 10:36 4.Pietro Meldola said …

    Bella la questione di rendere detraibili dalle tasse i pannolini, magari facciamo una proposta al Comune perchè proponga la cosa al governo centrale, magari non succede nulla ma comunque è un inizio.
    L’idea è quella di favorire anche fiscalmente chi usa pannolini lavabili e quelli biodegradabili, nessuno vuole famiglie frustrate chiaramente, ma agevolare le scelte consapevoli.
    Io credo sia comunque interessante che gli ingasati propongano una lista di cose da fare per ridurre i rifiuti da consegnare in Comune, poi vedremo cosa potranno fare, qualche cosa (porta a porta ad esempio) sta già succedendo.
    abbracci
    Pietro

Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.