Posts or Comments 23 June 2018

Riflessioni &Utilità Romeo G. Meldola | 05 Feb 2013 10:10 am

Sondaggio Europeo sul Biologico … non possiamo mancare di dare il contributo!

libriDa una delle tante mailing list cui sono abbonato ho appreso che fino al 15 aprile possiamo dire la nostra sull’agricoltura biologica europea e far sapere così come la pensiamo almeno ad un commissario della Commissione stessa (Dacian Ciolos).

Io non ricordavo sinceramente che il regolamento europeo sul biologico ammettesse anche nei prodotti da agricoltura biologica la presenza massima dell’1% di prodotti OGM senza la necessità di indicazione in etichetta (limite identico a qualsiasi prodotto “convenzionale”) e questo mi ha, sinceramente, ancora maggiormente orientato verso l’acquisto da produttori locali, conosciuti e stimati anche se questo non esclude comunque la possibilità di contaminazioni accidentali. Sarò forse un pò troppo estremista ma mi piace credere di non dovermi piegare per forza al sistema ed avere delle certezze maggiori se scelgo una certificazione bio.

Comunque inutile soffermarmi su come la penso io e, ti prego, anche tu prenditi i 15 minuti di tempo per compilare le circa 30 domande ed arricchire così, oltre che della tua posizione il Commissario, anche te stesso (alcune domande, per me fanno riflettere parecchio …).

Inviterei quindi chi compila il questionario ad indicare sotto il codice finale dello stesso (o anche solo dire che lo si è compilato…) e come lo si è trovato… da rilevare anche le belle domande sul benessere animale …

Saluti radiosi

P.s.: Il mio numero di riferimento IPM al questionario è 157655146290702813

P.s. 2: interesante anche il sito sul biologico della Comunità Europea

12 commento a “Sondaggio Europeo sul Biologico … non possiamo mancare di dare il contributo!”

  1. il 05 Feb 2013 alle 11:29 1.daviglo Ca'Ossi said …

    IPM è: 760266020021103613

    Interessante, ma fino a un certo punto. Spero che dal questionario almeno emerga che gli europei
    a) non vogliono gli OGM nel biologico (e neanche fuori dal biologico)
    b) che il benessere animale deve essere una priorità per tutte le pratiche e non solo per quelle biologiche
    c) che a livello politico si cominci a stimolare la produzione biologica (p.es. stimolando l’autosufficienza delle regioni o aree in termini di mangimi bio ecc.

    Davide

  2. il 05 Feb 2013 alle 13:32 2.MammaRocco Villagrappa said …

    Fatto anch’io, speriamo serva a qualche cosa visto le lobby OGM.
    NB: Il mio numero di riferimento IPM è: 727390628281303613
    Ciao, Antonella

  3. il 05 Feb 2013 alle 15:59 3.Maurizio Ca'Ossi said …

    Fatto, IPM 125073542561503613
    Maurizio

  4. il 05 Feb 2013 alle 17:01 4.RobertaC Gasrage said …

    IPM: 933020024591603613

    Anch’io ho contribuito. Roberta

  5. il 06 Feb 2013 alle 06:19 5.Romeo G. Meldola said …

    Grazie ragazzi per aver già “risposto”!!!
    Davide grazie anche a te per i tuoi spunti critici e sinceramente convengo anche io sul punto che il biologico deve essere immune da OGM ma è anche vero che per esserlo si dovrebbero fare le cosidette sperimentzioni degli OGM in campane di vetro ermetiche …
    Il benessere animale effettivamente deve essere perseguito sempre e comunque ma è altrettanto vero che finchè l’animale è visto come macchina da soldi (vedi ad esempio la vicenda della mucca pazza a suo tempo esplosa…) la vedo dura generalizzarlo. Magari partiamo con certe garanzie sul biologico e da li … inoculiamo il virus ed estendiamo a tutto il resto.
    Sul discorso della stimolazione del bio sono perfettamente allineato con te ed aggiungerei anche una opportuna agevolazione per le aziende di piccole dimensioni.
    Le lobby penso resteranno piuttosto in primo piano ma già un sondaggio come questo (a patto che veramente il commissario ne tenga conto e che non sia inficiato dai soliti “malghini”) potrebbe aiutare a delineare una vera volontà popolare che finalmente dia indirizzi precisi a chi tira i fili della marionetta 🙂

    Grazie a tutti. saluti radiosi

  6. il 06 Feb 2013 alle 14:35 6.Ornella Referente said …

    fatto. Il questionario mi è sembrato abbastanza interessante
    Il numero di riferimento IPM è: 320128613301403713

    ciao

  7. il 07 Feb 2013 alle 11:46 7.Saretta (Meldola + Produttore) said …

    Il numero di riferimento IPM è: 445056145391103813

    fatto anche io… interessante ma io rimango della mia idea che anche in questo settore purtroppo le leggi e normative non sono uguali per tutti purtroppo… ci vorrebbero sicuramente piu’ controlli soprattutto anche nel non Bio, la certificazione è necesseria e obbligatoria. chi dice di fare Bio deve secondo me certificarsi, perchè al momento è la certificazione che consente controlli rigorosi. certo la burocrazia a cui siamo sottoposti con la certificazione è allucinante ma se fatta come deve è una valida verifica ! grazie! 😀

  8. il 07 Feb 2013 alle 22:44 8.Pietro Meldola said …

    601460330412203813
    vediamo che succede
    abbracci
    Pietro

  9. il 09 Feb 2013 alle 08:33 9.Lake Gasrage said …

    873339717260804013 L’ho fatto,anche se l’unione europea ha una gran fiducia sulla informazione riguardo al biologico dei suoi cittadini,solo dei”rompiballe” come noi si informano tanto….ok discorso lungo…ciao laura

  10. il 12 Feb 2013 alle 10:33 10.ClaudiaZ Gasrage said …

    Fatto anch’io. 872816748281004313

    Segnalo che il nuovo logo dell’agricoltura biologica europea è questo: http://ec.europa.eu/agriculture/organic/eu-policy/logo_it 😉

    Ciao,
    Claudia

  11. il 18 Feb 2013 alle 13:45 11.AndreaM Meldola said …

    Fatto!
    Speriamo di non servire solo a giustificare l’esistenza di un qualche ufficio dell’UE!
    IPM 350910947401304913
    Ma a che ti serve ‘sto numero?
    Salut

  12. il 18 Feb 2013 alle 13:49 12.Romeo G. Meldola said …

    Non ci crederai … ci faccio la collezione e me li gioco al lotto vistualmente … avrei vinto un milioncino di € ma alla fine ho vinto solo il milione e 20€ che mi sono risparmiato di spendere per giocarli veramente 🙂

    COmunque il bilancio è positivo … almeno un pò di questionari inGASati sono arrivati 🙂

    Saluti radiosi

Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.