Posts or Comments 17 January 2018

Riunioni DaniPietro | 19 Giu 2013 10:54 am

Verbale Plenaria 7 giugno

Warning: mysql_get_server_info(): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/lib/mysql/mysql.sock' (2) in /web/htdocs/www.ingasati.net/home/wp-content/plugins/xml-google-maps/xmlgooglemaps_dbfunctions.php on line 10 Warning: mysql_get_server_info(): A link to the server could not be established in /web/htdocs/www.ingasati.net/home/wp-content/plugins/xml-google-maps/xmlgooglemaps_dbfunctions.php on line 10

Ci ritroviamo fuori, buy cialis nel prato, ecco che arrivano i primi caldi e tutti a sedersi sull’erba di prati o parchi. Tema della serata il Turismo Responsabile, rappresentato con video, volantini e foto da Michele dell’Associazione VolontariA ONLUS di Bertinoro www.volontariaonlus.org.

Siamo pochi anche stavolta e per primi si presentano 2 nuovi candidati fornitori: Paolo e Fulvio di Cusercoli per verdura in genere, anche su ordinazione; e la Cooperativa siciliana Netum (da Noto) rappresentata da Emanuele e Ingrid per agrumi, olio, olive, mandorle, fichi d’india, noci e avocado.

Ci sono anche Alice e Alessia del Gaspaccio che presentano il progetto del teatro delle balle di paglia da realizzarsi tutti i giovedì di luglio. Per info chiedere volantino e ulteriori info nella sede del proprio gas.

Cominciamo col giro di presentazioni con nick, sottogruppo e bevanda alcolica preferita (il che denota la maggioranza nella partecipazione alle riunione da parte di ormai conclamati “alcolisti” del nostro gas, peraltro già abituati a incontri collettivi in cerchio di auto-aiuto…???!!! Boh, sarà x questo che le nostre belle e numerose famigliole non partecipano? PaoloR e ClaRo sostengono che hanno capito perché quelli che vivono in campagna non vengono mai: una volta che sono arrivati al venerdì, hanno finito di lavorare e sono tornati alle loro belle casette immerse nel verde l’idea di spostarsi di nuovo per tornare in città è proprio l’ultimo dei pensieri…sarà…può essere…cambiamo giorno? Preferite la domenica sera?).

Ma torniamo a noi, presentazioni:

Andrea di Andrealice, Gasrage, Vino purchessia, min 13°; PaoloR Gasrage-Gaspaccio, Americano (hai capito il campagnolo?! J); Michele di Associazione VolontariA ONLUS, grappa; Roberta Gasrage, Laurino fatto in casa; Cri Gasrage, Americano, dice che se n’è fatti due anche prima (appunto, vedi sopra! J); Daniel della prov di FE, ha sentito parlare di noi da Destinazione Forlì con cui collabora, sambuca o caipirinha & Milva, sua compagna, dice che hanno varie aziende nel biologico tra cui riso, mirtillino; Fulvio e Paolo, dirimpettai di Sonia a circa 2 km da lei, ci vogliono presentare la loro attività agricola cominciata con la voglia di fare un orto ora estesa a casse di verdura anche da vendere, Fulvio è un ex barman quindi dice che ha smesso, Paolo gin tonic; Filippo Gaspaccio, birra; Alessia Gaspaccio, vinsanto; Alice Gaspaccio, birra; ClaRo, fantasma Gasrage e Gaspaccio insieme a PaoloR, vino rosso; Danielaf Gasrage, birra (aggiungo Vecchia Orsa); Emanuele Coop Netum bes (bio equo solidale), alcolico preferito passito o vino rosso .

Ci fa una breve intro e dice che come cooperativa nascono su richiesta di “Galline Felici”, quindi si sono appena costituiti e si presentano a noi per creare una realtà nuova e alternativa e per capire la potenziale domanda. Emanuele dice che lavorano su 50 ha di terra in 6: un agrumeto seminativo di 8/9 ha, un migliaio di ulivi all’interno dell’agrumeto. Hanno certificazione biologica, hanno la celebre mandorla di noto o romana e quella d’avola, stanno partendo ora e viaggiano incontrando i gas per capire anche la domanda presente sul territorio. Hanno anche un interessante progetto di ospitalità per creare rete di contatti e scambio con ostelli e campi di lavoro estivi. Per ordini, info e curiosità: sparacinoe@gmail.com 340.5160894; https://www.facebook.com/pages/Azienda-Agricola-Sparacino/166541626828688?fref=ts

Ma ritorniamo alla presentazione: Ingrid, sempre Coop Netum, alcolico preferito Sidro; Marco Gasrage, birra Weisse Paulaner o Incipit Vecchia Orsa.

Fine delle presentazioni, entriamo nel clou della riunione.

Michele inizia a parlarci di VolontariA ONLUS e dei suoi progetti in Africa:

Il 1° progetto nasce in Tanzania per il sostegno a distanza di scuole elementari e secondarie, il 2° progetto è in Kenya al confine con la Somalia 1) per diversamente abili nati da problemi dovuti a infibulazione o parto, 2) per anziani e bambini abbandonati anche a causa della carestia del 2001, il 3° progetto c’è da quest’anno ed è in Madagascar per la costruzione di 2 scuole in 2 villaggi.

Le attività dell’associazione sono prevalentemente di 3 tipi: a) volontariato; b) sensibilizzazione; c) viaggi di turismo responsabile. Per esempio in Italia organizzano raccolte fondi dove vendono artigianato locale acquistato nei loro viaggi o presso le comunità che aiutano, vendono bomboniere solidali, organizzano una cena di solidarietà e autofinanziamento annuale a Lizzano (vicino a Bertinoro) con concerto di musica etnico-popolare e realizzano un calendario dell’Associazione tutti gli anni. I viaggi sono comunque la loro attività principale, fonte di autofinanziamento dal 2006. Dal 2010 sono entrati nel circuito di T-erre Turismo_Responsabile di Faenza e con loro fanno consulenze di viaggio per matrimoni o vari privati che vogliano andare da soli. Ogni anno poi fanno il viaggio dell’Associazione VolontariA con un gruppo, più di lavoro e volontariato che di turismo.

Il programma di viaggio si svolge in 3 momenti:

–          Visita ai progetti e condivisione della vita con la popolazione dei villaggi

–          Safari nel Parco Serengeti

–          Visita all’isola di Zanzibar

Il viaggio dell’Associazione dura da 2 a 3 settimane e il costo di viaggio comprende una quota fissa per il sostegno scolastico dei bambini nei progetti di € 120 a testa.

Hanno anche 10 sostegni a distanza singoli con singole famiglie che sostengono economicamente i bimbi dall’Italia, ma gli altri 70 bambini sono sostenuti collettivamente dalle quote di viaggio e dalle attività di autofinanziamento dell’Associazione.

Con il sostegno non si danno mai direttamente soldi alle famiglie ma si acquistano mais e zucchero per i pasti dei ragazzi nelle scuole.

Le strutture di accoglienza per gli italiani in viaggio sono ovviamente dei lodge serviti di ogni comfort ma non di lusso, come usa da quelle parti per gli occidentali, mentre all’interno del Safari nel parco si tratta di strutture gestite dai guardia parco.

Quest’anno il viaggio dell’Associazione si svolgerà dal 14 al 28 agosto al costo di € 1800 tutto incluso (anche il volo) ed è parzialmente detraibile. I bambini pagano solo il volo.

Per le vaccinazioni suggeriscono di rivolgersi alle AUSL di competenza anche se loro non le hanno mai fatte e non è mai successo nulla, contrariamente a chi invece le ha fatte e ha sviluppato fenomeni di febbri malariche.

Volontari locali gestiscono il progetto quindi, a differenza di Annalena Tonelli, che viveva in Somalia e Tanzania e ha combattuto ed è stata uccisa per le sue battaglie contro l’infibulazione, i nostri volontari gestiscono prevalentemente i rapporti per i sostegni a distanza, e i viaggi con i referenti locali.

Vediamo dei bellissimi video con foto dei viaggi degli anni scorsi, tra cui quello del 2010 composto da un gruppo di ben 12 persone. Michele conclude dicendo che da quest’anno stanno promuovendo anche il viaggio in Madagascar presso il nuovo progetto, purtroppo però lì solo il volo costa ca € 1500, quindi il costo totale del viaggio è più caro.

Tornando ai nostri nuovi candidati produttori di verdura si ragiona insieme sulle eventuali modalità di ordine. Visto che loro coltivano in orti pensili, sono coltivatori diretti e possono produrre la verdura di stagione ma probabilmente non a sufficienza per soddisfare l’esigenza di tutto il g.a.s., anche perché x quella abbiamo già altri produttori locali, si ipotizza di tornare alla cassetta al kg tipo Jacopo con un misto di verdura di stagione e di passare attraverso gli ordini di Sonia se la cosa è possibile per tutti, anche e soprattutto il referente MonicaP che dovrebbe seguirli entrambi in contemporanea. Oppure vista la vicinanza un primo passaggio solo su Meldola potrebbe essere una soluzione. Ne riparleremo tra noi, sarebbe bello di persona. Intanto i contatti di Paolo e Fulvio sono paolo.satanassi@gmail.com oppure 339 6917391.

Parlano quindi Alice e Alessia del loro progetto teatro con le balle di paglia. Avrà inizio il primo giovedì di luglio (nato il 4 luglio) con la costruzione del teatro con le balle di paglia, che al termine del mese di luglio, alla fine di tutti gli spettacoli, verranno date a Tindaro & friend a casa di PaoloR e ClaRo.

Si svolgerà in questo modo:

ore 19 – spettacolo per bambini (a cappello)

Pausa cena al sacco a offerta tendenzialmente libera, poi vedranno anche in base alle adesioni

Ore 20:30 laboratorio manuale e/o teatrale.

La riunione volge ormai alla conclusione, comunque qui le luci son sempre abbaglianti qui mentre noi piccoli e poveri, quindi dalla prossima volta si paga la sala con il prepagato di tutti. Che i cassieri si adongino x realizzare la cosa.

E’ inoltre ormai ufficiale che da agosto il GasRage cambia sede. Nuova sede ancora da definirsi con precisione.

Un caloroso saluto a tutti 😉

danielaf

 

3 commento a “Verbale Plenaria 7 giugno”

  1. il 19 Giu 2013 alle 11:00 1.danielaf Gasrage said …

    ehi!!! questo post sono riuscita a inserirlo da me senza aiuto dei bidelli!!! è la prima volta. Ho visto, è abbastanza una scemenza, ma si può! 😉
    ciao ciao
    D.

  2. il 19 Giu 2013 alle 11:10 2.danielaf Gasrage said …

    @bidelli: scusate ma il post con gli ordini di eugea l’ho programmato per essere pubblicato il 23 in concomitanza con l’apertura su digigas. solo vi chiedevo se potevate inserire le immagini sui prodotti dove non c’era. grazie, le foto sono allegate alla mia mail.

  3. il 19 Giu 2013 alle 18:13 3.Cri Gasrage said …

    uuuuhhuhuhuhuhhhhhh, mi hai ri-fatto venire voglia di andare in tanzania…… però adesso che ci penso, mi ha ri-fato venire voglia anche di bere…..
    vabbè mi accontento di andare al frigo 🙂
    grazie Dani per il resoconto
    cri

Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.