Posts or Comments 19 August 2017

Ordini Romeo G. Meldola | 04 Mar 2008 10:18 pm

Yogurt o Kefir?

Grazie a Giulio, un grande amico personale, ho scoperto il Kefir fatto con il latte (io lo conoscevo solo nella variante con acqua.

L’ho sperimentato approfonditamente da diverso tempo e sono arrivato alla conclusione che, almeno per me, sia molto meglio ed adesso provo ad esprimere il perchè:

  • Non serve yogurtiera infatti il processo si attiva in latte anche freddo (e questo lo dico non solo per chi ancora non prende il latte alla spina…) che può così risparmiare energia per riscaldare il latte (processo invece necessario per creare lo yogurt);
  • Se a volte non si attiva il processo nelle 24 ore a temperatura ambiente (l’unica accortezza è avvolgere i barattoli in un panno e mettere il tutto in un posto senza correnti d’aria naturali o indotte dal nostro passaggio) si può lasciare lì anche di più (sono arrivato a 48 ore e … sono ancora vivo);
  • Per me che lo faccio con il latte fresco alla spina di Matteini personalmente lo pre-pastorizzo (circa 70°) per paura che possa esserci qualche battere o germe che, nel periodo in cui deve stare in fermentazione, possa poi essere pericoloso al momento del consumo (una volta ho provato anche a non riscaldarlo ma per me non è venuto altrettanto gustoso rispetto a quando lo pre-pastorizzo …)
  • Sempre Giulio mi ha mandato un link interessante che vi invito a consultare in cui compare una interessante comparazione tra diversi tipi di yogurt ed il Kefir stesso;
  • Anche liscio per me al palato è meno acido rispetto allo yogurt parimenti liscio (senza dolcificanti o aromi nel latte)
  • Per la mia impressione (ormai 3 mesi di utilizzo) mi ha anche aiutato l’intestino che mi sembra lavori meglio e con maggiore regolarità;
  • Non si esaurisce come invece faceva lo yogurt e permette di continuare ad utilizzarlo (in questi tre mesi per me è solo migliorato….).

Come aspetti meno positivi rispetto allo Yogurt devo rilevare:

  • Una tendenza ad essere “budinoso” e meno amalgamabile con le aggiunte (creme, frutta, aromi vari), ho ovviato comunque con una maggiore “mescolatura”;
  • Nello yogurt mettevo anche già nel latte zucchero o dolcificanti mentre per il kefir per una corretta fermentazione è controindicato;
  • E’ in generale forse meglio gradito ai bambini proprio perchè ci sono più abituati e lo si trova anche facilmente in commercio.

Detto tutto questo adesso mi do disponibile a fornirne qualche vasetto a chi vuole provare a farlo, Basta un vasetto normale con mezzo litro di latte per partire … poi ognuno troverà la sua strada come ho fatto io (ammetto comunque che senza l’assistenza dell’amico Giulio che ha coperto i miei iniziali fiaschi non ce l’avrei fatta); va detto che il composto mi sembra molto sensibile agli sballottamenti quindi il trasporto iniziale un pò gli da fastidio.

Adesso a voi … io sono quà 🙂

Saluti radiosi

12 commento a “Yogurt o Kefir?”

  1. il 05 Mar 2008 alle 14:31 1.Alice y Ivan said …

    Ho visitato il link. Interessante direi, anche perch volevo cimentarmi nella preparazione dello yogurt in casa…
    Per non ho mai visto in commercio il kefir, come mai? E il sapore, rispetto a quello dello yogurt, com’? Molto diverso?

    Facci sapere di pi!

    -Alice-

  2. il 05 Mar 2008 alle 21:23 2.Romeo said …

    Tutti i gusti son gusti, consiglierei di fare una prova … spendi tanto poco visto che la “madre” te la metto a disposizione io che … niente di meglio di una prova al palato.

    Se vai in negozi specializzati (A Meldola Panacea potrebbe fare al caso tuo) … troverai anche il Kefir 🙂

    Saluti radiosi.

  3. il 06 Mar 2008 alle 18:29 3.danielina said …

    ciao volevo sapere come fare per avere il kefir? ciao

  4. il 06 Mar 2008 alle 21:23 4.Romeo said …

    La riunione prossima Gioved, volendo posso portarlo li un vasetto da cui partire … ma poi rivoglio il vasetto vuoto :-)))

    Se pu andare bene fammi sapere e tu procurati un litro di latte cos al ritorno dalla riunione puoi partire con la prima produzione e dopo circa 24 ore sei autonoma e … moltiplicatrice :-)))

    Saluti radiosi

  5. il 06 Mar 2008 alle 21:49 5.francesca m said …

    ciao,
    bello il kefir mi gi venuta l’acquolina io di solito produco yogurt ma mi piacerebbe variare e provare… ciao ciao
    francesca

  6. il 06 Mar 2008 alle 23:23 6.Paolo R said …

    il latte che sia “spinato” a forlimpopoli…(Pubblicit Progresso)

  7. il 07 Mar 2008 alle 14:09 7.Alice y Ivan said …

    Io consumo (o meglio, mio figlio consuma) due litri di latte ogni tre giorni, rigorosamente spinato a Forlimpopoli.

    Romeo: lo porti anche a me? Cos mi ci cimento anch’io.

  8. il 08 Mar 2008 alle 08:28 8.Romeo said …

    Per te che sei di Meldola ci sono meno problemi se appeno l’ho pronto te lo porto perch ho notato che il viaggio lo “stressa” e ci vuole un p di tempo a riprendersi; magari ci sentiamo.

    Saluti radiosi

  9. il 10 Mar 2008 alle 07:29 9.Alice y Ivan said …

    Ok, puoi portarmelo quando vuoi!
    Fammi sapere quando, ma in linea di massima sono semprein casa.
    -Alice-

  10. il 10 Gen 2011 alle 00:07 10.cri Gasrage said …

    ciao!!!
    scusa Romeo, vedo che questo post abbastanza vecchio, ma per caso….fai ancora il kefir??
    e se s non che me ne fai provare un vasetto??
    sarei molto curiosa ed interessata….. mi devo ancora documentare per bene, ma se il sapore mi piace…… ho un motivo in pi per farlo!!:-)
    eventualmente, se puoi, potresti portarmi il vasetto (rigorosamente a rendere!!) il 14 in occasione della riunione??
    grazie mille
    cri

  11. il 10 Gen 2011 alle 06:28 11.Romeo G. Meldola said …

    Qualcosa devo aver rimasto nel freezer … ma un p che non lo ravvivo pi (avevo qualche problemino di fermentazione intestinale …).
    Cri, se per caso non lo trovi da altri allora fammi sapare che vedo se rinviene … purtroppo venerd abbiamo una “sotto-riunione anche a Meldola quindi non ci sar 🙂

    Saluti radiosi

  12. il 10 Gen 2011 alle 08:00 12.cri Gasrage said …

    ok, grazie cmq!!!

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Lascia un commento

Per inserire commenti clicca qui.