Categorie
plenaria

Resoconto plenaria/cenaria del 10 Dicembre 2021

Incontro meraviglioso e con persone meravigliose, come sempre 🙂

Presenze: Nome, nick name, sottogruppo e dolce preferito

Filippo Produttore: Bombolone; Stefano -Acquacheta – Caorage: Torta di riso; Roberta Caorage: Brutti ma buoni; Raffaele Caorage: Mascarpone; Irene Gaspaccio: Torta di riso; Davide -Daviglo- Caorage: Pastiera; (i piccoli figlioli presenti: Caterina dolci al cioccolato, Ettore Gelato alla crema; Filippo torta alle mele; Vittoria Crema); Alice Caorage ogni dolce con cioccolato; Pietro -Daniepietro- Caorage: tutti i dolci; Daniela -Daniepietro- Caorage torta Helvetia di Mantova (strati di pasta di nocciole e zabaione in mezzo); Laura -LAKE- Caorage: Panna cotta; Selena (interessata ai GAS) Profiterol; Andrea (Interessato ai GAS): torta sacher; Maria – Caorage: crostata alle mele con crema cotta; Marianna (Marilunina) – Caorage: Gelato in ogni declinazione; Mattia -Mattia&Chiara- Caorage: Manotavana; Romeo – Gaspaccio: Torta di riso.

Parmigiano: Proviamo a ordinare un Gran bio con sporzionamento sabato 18 al Gaspaccio. Davide viene a ritirare la parte forlivese se si combina tutto (domani – martedì 13/12/2021 – Claudio ed io vi facciamo sapere se fattibile con sicurezza)

Piantumazione piante ci si orienta a domenica 23 gennaio. Verifichiamo bene il discorso del green pass eventualmente necessario per l’attività.

Iniziamo la discussione per un possibile ingresso di nuovi amici gasisti analizzando la possibilità che questi formino un nuovo sottogruppo. Siccome è un gruppo numeroso potrebbero sia portare nuovi produttori al loro interno che nuova spinta propulsiva. L’intenzione di questo nuovo gruppo, spiegano Roberta e Romeo, è basarsi per il fresco su convenzioni dirette con i produttori locali con individuazione mediante tessera o altro sistema. A seguire si pensa ad una struttura stabile in cui concentrare le spese di ciascuno e “spacciarle” ma questo nuovo gruppo di persone deve ancora trovarsi per definire al meglio una loro organizzazione ottimale. Si potrebbe anche ipotizzare si riesca a trovare una possibile sede per gli ordini periodici più impattanti che è comunque necessaria per non appesantire l’attuale porzionamento di taluni ordini (un esempio per tutti: gli agrumi) dove sicuramente potremmo collaborare e trarre reciproco vantaggio.

Su questo sottogruppo si valuteranno anche nuove possibilità di inquadramento fiscale che al momento sono in  corso di analisi da questi nuovi gasisti.

Questo gruppo sta anche valutando e studiando la possibilità di organizzare: home schooling, una possibile banca del tempo con possibilità di scambio sia di competenze che di produzioni e, magari, anche una possibile moneta alternativa sull’esempio, già conosciuto dagli ingasati, dello SCEC.

Ci lasciamo con l’idea di capire il tipo di richiesta e di possibilità di collaborazione che potrebbero venire con questo nuovo eventuale sottogruppo e capire cosa vorremmo/potremmo impostare in comune. Sicuramente invitarli alla prossima plenaria del 21 gennaio a Meldola, così anche da conoscerne meglio le peculiarità e le persone, sarà un buon viatico alla collaborazione.

Saluti radiosi

2 risposte su “Resoconto plenaria/cenaria del 10 Dicembre 2021”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.