Categorie
Riunioni plenaria

Resoconto della plenaria del 15 ottobre – conosciamo Tenuta la Fiera

Alle 21:00 dopo aver scaricato dal biroccino di Casadei le noci, aver recuperato il miele e la pasta di Bioforesta …  facciamo il giro delle presentazioni:

Avendo un mastro birraio non si poteva che approfondire la birra preferita

Alice Caorage Birra rossa; anche Claudia Gaspaccio sceglie la rossa, Cri Caorage bionda leggera e fresca; Paolo R. Basta che non sia dolce vanno bene tutte; Laura Gaspaccio birra Bale Burdéli bionda di Mazapegul;  Andrea Gaspaccio non vedendo bene opta per una qualsiasi birra ma non la mazapegul aromatica; Silvia G Caorage, purchè sia birra ma non sgasata e nemmeno calda; Nicole Gaspaccio birra chiara alla spina bella ingasata; Daniela Caorage Ambrata fresca e ogni tanto può anche arrivare alla Guinnes; Pietro Caorage Qualsiasi IPA; Barbara (compagna di Luigi il nostro mastro-birraio) Red IPA; Luigi Tutte quelle che fa ma cerca di contestualizzarle al pasto; Luca Gaspaccio: IPA fredda; Gabriele Caorage IPA molto volentieri; Babs Caorage Acida a temperatura ambiente oppure IPA Fresca; Romeo Ipa fredda e con la pizza 🙂

 

Luigi e Barbara con i piccoli Elia e Matilde hanno l’azienda agricola di famiglia e nel 2016 decidono di rilevarla e oltre al seminativo realizzano  un impianto di more e coltivazioni di carciofi, costruiscono poi il laboratorio di trasformazione con cui lavorano anche conto terzi. Sono partiti anche a produrre malto dall’orzo che hanno nel campo visto che la birra ne necessita di grosse quantità. Altri birrifici portano l’orzo al laboratorio esterno per ottenere poi il malto ma questo loro lo sviluppano con filiera tutta interna. Luigi ha scelto di “investire” nel malto come materia da produrre anche perchè la coltivazione del luppolo è non poco impegnativa e può influire di parecchio sulla tipologia di birra che ne deriva.

Ci spiega il processo di maltatura dell’orzo: in pratica obbiettivo è far germinare l’orzo con bagni in acqua così da permettere, alla germinazione, la produzione di zucchero. Si ferma la germinazione con l’essicazione e poi si fa la tostatura. Ogni giorno ne produce 7 kg per riuscire ad avere produzione e rifornimento di materia prima costante per poi procedere con la birrificazione. Il malto che germina, quando ben trattato, ha profumo di cetriolo. Fatta la tostatura lo macina con un mulino a rulli in modo che resti grossolano e a quel punto è pronto  per la birra. Tra l’altro spiega anche che il livello di tostatura incide sulla colorazione finale della birra.

Quest’anno ha prodotto circa 400 litri al mese di birra, vende al GAS di Mercato Saraceno e da quest’anno, oltre che imbottigliarla, fa anche fusti per locali (alcune birrerie e ristoranti tra i clienti). Degno di nota rilevare che le etichette della birra riportano i volti di animali dell’azienda e per queste etichette hanno vinto premi sulla stilizzazione delle stesse.

Fa confetture di more (interne all’azienda) e ciliegie (di un vicino). Come sott’olio ha i carciofi che ha scelto di non etichettare biologici in quanto l’olio che usa non è da agricoltura biologica (spiega che la scenta è stata fatta per mantenere un prezzo contenuto al prodotto finale.

Ci spiega poi che da aprile ad agosto lavora più il laboratorio di trasformazione mentre nei restanti mesi si concentra sulle birre. Da tenere presente che coltiva circa 70 ettari di terreno tra i suoi e quelli in affitto e va anche a fare mietitura conto terzi visto che tutti gli attrezzi occorrenti.

E così passiamo all’assaggio dei 4 tipi di birra, dei carciofini e delle marmellate e si apre il mercatino in cui poi ognuno acquista le proprie birre e carciofini ed anche cerca di addolcire la vita con le marmellate 🙂

Il listino ufficiale prezzi che risentirà sicuramente della corposità dell’ordine è:

  • Birra Kaos 33cl 3,50€
  • Birra Circe 33cl 3,00€
  • Birra Glietter 33 cl 2,50€
  • Birra Gea 33 cl 2,50€
  • Marmellata di more 240gr: 5,00€
  • Marmellata di ciliegie 240gr: 4,00€
  • Carciofini sott’olio 310gr: 5,00€

Si decide di aprire un ordine in modo da poter fare le consegne alla prossima plenaria e Daniela se ne occuperà. Nel frattempo provvediamo a fare gli assaggi del caso con l’acquisto della serata …. peraltro con un buon sconto diretto e con puntuale scontrino fiscale 🙂

Vista la disponibilità di Paobal partiremo con l’ordine delle arance di Salvo;, a breveriuscirà a vedere la luce anche l’ordine di parmigiano e caffè.

Optiamo per martedì 01 dicembre per la prossima plenaria; come location si pensava di farla a Forlì e sente Silvia da “Inzir” se c’è disponibilità e ci darà conferma

Per la “diffusione” del nostro verbo inGASato alla ricerca di nuovi proseliti stabiliamo che questo non è sicuramente il periodo migliore e che più che spingerci ad invitare o a spiegare il nostro operato nella nostra cerchia di amici e famigliari, al momento è meglio non spingersi.

Alle 23:00 stanchi ma inebriati dalle bollicine ci salutiamo con un sorriso perchè, in fondo e nonostante tutto, continuiamo a fare del nostro meglio e mantenere alta la nostra attenzione ai produttori locali e alla sana produzione che rispetti il nostro ambiente.

Saluti radiosi

Categorie
Eventi Incontri plenaria Riflessioni Riunioni

9 LUGLIO E’ CENARIA INGASATA ALLA LENTICCHIA!!

HABEMUS DATA per la cenaria. MARTEDI’ 9 LUGLIO ci vediamo ALLA LENTICCHIA.

PRENOTATEVI COMMENTANDO QUI SUL BLOG. Sotto trovate l’articolo scritto per “lanciare” la plenaria con cena e gli argomenti che tratteremo.

Prenotazioni ENTRO VENERDI’.

CIAO CIAO

Categorie
plenaria Incontri Riunioni

Ed ecco la giornata e il resoconto della plenaria …

Ed ecco la giornata e il resoconto della plenaria ... 1Giornata spettacolare e sotto al pergolato con il sole che ci baciava e le viti che “piangevano” è stato praticamente ai limiti della fiaba.
15 baldi ingasati hanno piacevolmente e comunitariamente amabilmente conversato pranzando in modo sublime.
CI siamo chiesti come mai si sia fatto un bio-distretto senza interessare i GAS ma è chiaro che la nostra struttura “liquida” non ci connota come riferimento univoco ed in più il bio distretto è incentrato sui produttori e dobbiamo comunque gioire che tanti produttori aderenti siano comunque anche nostri produttori di riferimento.

E’ poi arrivato Marcello (tel 366/3380777) che si è presentato spiegando la sua coltura di canapa legale (voglio sperare che non scattino le “facili” considerazioni dato che si tratta di chi prova legalmente a reintrodurre una coltura su cui si basava l’economia domestica dei nostri nonni e bisnonni) che tecnicamente si definisce canapa CBD.
Lui coltiva, nei campi verso Pian di Spino, la canapa Kompolti che NON è geneticamente modificata; parte dal seme nel semenzaio e, nutrendolo opportunamente con macerati d’ortica e di equiseto ed altre sostanze naturali, trapianta in campo aperto. Anno scorso aveva circa 225 piante e per la sua coltivazione ha ottenuto la certificazione biologica (che allego) così come ha anche fatto fare le Certificato Analisi, appunto, il rispetto dei parametri di legge (THC Inferiore a 0,05% e CBD inferiore al 13%). Questo tipo di fiori sono molto indicati e usati in malattie nervose per rilassare e ridurre il dolore. La vendita è uso collezionismo oppure uso tecnico.

Ed ecco la giornata e il resoconto della plenaria ... 2

Ci ha inoltre spiegato le ottime proprietà di disintossicazione del terreno di questa meravigliosa pianta che raggiunge i 4 metri di altezza e da cui lui raccoglie ed essica l’infiorescenza (l’essicazione avviene ventilata ed all’ombra per non volatilizzare i principi attivi).

Praticamente i fiori si raccolgono manualmente mano a mano che fioriscono direttamente sulla pianta. voleva mandare la pianta finale alle aziende di trasformazione ma non solo non c’è ancora un mercato di questa ma ci racconta pure che l’azienda di trasformazione la vorrebbe consegnata direttamente, quindi risulterebbe perfino economicamente un onere per lui, pertanto lui la lascia macerare nel terreno una volta abbattuta.
Spiegava pure che c’è pianta maschio e pianta femmina. Il fiore maschio fa il polline che rilascia e che il fiore femmina, grazie a delle resine che ha, incastra. Ci ha anche permesso, con una specie di lente di ingrandimento, di vedere ad occhio i cristalli che coprono questi fiori.Ed ecco la giornata e il resoconto della plenaria ... 3 Il suo prodotto è in vasetti da 3 o 6 grammi al costo di circa 5€ al grammo; per quantità più elevate si può ragionare sul prezzo. Chiusa nel vasetto ed al buio si conserva per parecchio tempo. Al momento si pensava di fare riferimento direttamente a Marcello per eventuali ordini ma se nei commenti vuoi suggerire idee diverse … dillo pure 🙂
Spiegano alcuni presenti che ci sono anche vaporizzatori in commercio che sono certamente più sani del fumo classico visto che non c’è combustione; in viale dell’Appennino attorno al civico 256 a Forlì un negozio che li vende.
Verso le 16:30 alcuni stoici Gasisti sono ritornati alla “base” in bicicletta e altri in auto felici e contenti della meravigliosa giornata

Saluti radiosi

Categorie
Eventi Gite e Viste Riunioni

Domenica 24 Marzo 2019: biciclettata, pranzo e Plenaria inGASata alla Lenticchia …. PRENOTARSI ENTRO lunedì 18/03 ore 24.00

Carissimi … i nostri spiriti sopiti dalla stagione, di rientro dalla luna di miele dopo il matrimonio inGASato dell’ultimo incontro, ancora in letargo per l’inverno (che a dire la verità pare più primavera…), rigenerati dalla vitamina C agrumesca che volge al termine, hanno deciso di provare a ritrovarsi per una domenica da passare insieme con pranzo/plenaria/giro in campagna.

Se il tempo si mantiene così si potrà convergere alla Lenticchia anche in bicicletta al punto di incontro, altrimenti svilupperemo i cavalli dei nostri rombanti automezzi (magari a metano… se non elettrici 🙂 e per le 12:30 saremo tutti sul posto per prepararci al pranzo.

Filippo per noi ha in serbo un menù di massima così composto:

  • Antipasto con: Involtino di verza, Hummus di ceci, insalatina, bicchierino di vellutata con cicoria
  • Primi: bis con strozzapreti e farro
  • Secondo con sformatino
  • Dolce e vino …

E così testiamo pure il nuovo cuoco della Lenticchia, un simpaticissimo collaboratore che oggi è venuto al Gaspaccio a presentarsi … 🙂

Naturalmente il menù sarà tutto rigorosamente legato anche a come procede la stagione quindi qualche variante potrebbe esserci nel menù … il bello della diretta … 🙂

Abbiamo i cassieri già d’accordo per finanziare buona parte della spesa che quindi sarà piuttosto ridimensionata rispetto ai 25 euro previsti per il menù di cui sopra.

Finito il pranzo procederemo con la plenaria (indicativamente alle 14:30) con questi argomenti:

  • Referenti presenti e futuri ed eventuali nuovi fornitori;
  • Sapore di tara, azione di arte pubblica, la proposta di Marcello della Casa del Cuculo;
  • Prossime plenarie, le decidiamo già?
  • Varie ed eventuali

A questo punto commentate, sotto, le presenze al pranzo e il numero di bocche da sfamare, se invece arrivate per la plenaria indicatelo giusto per sapere chi ci sarà qualora si finisca il pranzo prima del previsto.

Chi poi vuol vuole rimanere, verso le 17:00 arriveranno anche altri amici di altri GAS e della Lenticchia per una giornata di presentazione dell’azienda.

Iscriviti, iscriviti, iscriviti! PRENOTARSI ENTRO lunedì 18/03 ore 24.00.

Saluti radiosi

Categorie
Incontri Riunioni

Pranzo e aperi/cena del 16 dicembre – riepilogo generale!

Allora proviamo a fare un pò di ordine a questo “evento” che si propone importanti obbiettivi di partecipazione! Tutto porte da questa discussione

Confermata la sala della parrocchia di Teodorano che avremo già dal mattino quindi possiamo concederci sia il pranzo che la aperi/cena visto che diversi di noi potranno arrivare solo per il pomeriggio.

Presenze del mattino riepilogate:

  1. Cri x2
  2. Monimon x2
  3. Irene (x2)
  4. Andrea M. (x1)
  5. Romeo G. (x5)

 

Presenze del pomeriggio/sera:

  1. Alice  x 2
  2. Daniela x 2
  3. Claudia e Paolo x2
  4. Luca Bertinoro x2 (forse)
  5. Silvia G (x2 min)
  6. Mattia e Chiara (x2)
  7. Roberta C (x2 o forse 4)
  8. Kat Max (x2 verso le 20:00)
  9. Daviglo (4 adulti e due bambini)
  10. Claudio S. Gasrage (2 adulti e due bambini)

Menù

Categorie
Riunioni

RIUNIONE PLENARIA VENERDI 21/9/2018 ORE 20:00 ALLA LENTICCHIA

RIUNIONE PLENARIA VENERDI 21/9/2018 ORE 20:00 ALLA LENTICCHIA 4

Dopo la lunga pausa estiva, ci ritroviamo per la prossima plenaria, VENERDI’ 21 SETTEMBRE alle 20:00, da Filo e Claro alla Lenticchia (Via Maglianella, 12)….. magari mangiamo lì tutti insieme ?? che ne dite ?? confermate la Vs.presenza ENTRO E NON OLTRE il 18/9/2018 con un commento sotto, e se volete cenare:

 

 

Categorie
Riunioni

RIUNIONE PLENARIA VENERDI 15/06/2018 ORE 20:00 ALLA LENTICCHIA

RIUNIONE PLENARIA VENERDI 15/06/2018 ORE 20:00 ALLA LENTICCHIA 5

Ci troviamo per la prossima plenaria, VENERDI’ 15 GIUGNO alle 20:00, da Filo e Claro alla Lenticchia (Via Maglianella, 12)….. magari mangiamo lì tutti insieme ?? che ne dite ?? chi c’è ? così possono stilare un menù e un prezzo

 

 

Categorie
Riunioni

Resoconto plenaria 13/04/2018 … esserci!

Si inizia in libertà sporzionando ceci e fagioli del gasrage, intanto Babs, Alice e Viro (Marco) Si mangiano la pizza, Paolo, Andrea e Claudia smangiucchiano qualche spicchio (Andrea ci è rimasto male perchè se sapeva così non avrebbe mangiato un crescione ma si sarebbe mangiato direttamente una pizza. Irene, che per fortuna c’era altrimenti si rimaneva senza le chiavi e fuori all’addiaccio e Roberta che ci racconta di quando cuce per sistemare degli abiti … ha imparato facendo vestitini alle Barbie da bambina e qui è partita una disquisizione su … come siamo vecchi … Io invece battecchio nella tastiera sorseggiando la birra che Babs garantisce essere vegana … 

Alice ci parla di Hanta-yo che significa: ”Libera il sentiero” in lingua Apache(che si proncia “apaci” e non apasce come si è sempre sentito nei film… anche qui la mia ignoranza è abissale). Ci spiega un po’ di una visita che ha fatto da loro ad un mercatino di autofinanziamento spiegando che si potrebbe valutare anche quella come sede per riuscire a darsi un luogo al Gasrage. CI sarà ancora il mercatino il 06 maggio ed anche il 10 giugno (mercatino delle autoproduzioni di Porta San Pietro …) si potrebbe anche andare a vedere. E’ un luogo autogestito che spazia da Yoga, libri, mercatino, raccolta abiti vintage e usati, lezioni di chitarra, kik boxing, ecc.. Alice andrà il 23 aprile alla loro prossima loro assemblea.

Categorie
Riunioni

RIUNIONE PLENARIA VENERDI 13/04/2018 ORE 20:30 A MELDOLA

RIUNIONE PLENARIA VENERDI 13/04/2018 ORE 20:30 A MELDOLA 6

Della serie “Noi non siamo superstiziosi” , ci troviamo per la prossima plenaria, VENERDI’ 13 APRILE alle 20:30, alla Saletta nell’Arena Hesperia (a fianco al teatro Dragoni – parcheggiare nei pressi della piazza e farsi una passeggiata sotto i loggiati seguendo le indicazioni per il teatro … quando arriverete nei pressi della scalinata laterale per andarci sulla destra c’è una cancellata che porta alla piazzetta dell’arena …).

 

 

Categorie
Riunioni

Plenaria del 19 Gennaio 2018 C/O AZIENDA LA LENTICCHIA ore 20:45 – VIA MAGLIANELLA, 12

Evvai … si ritorna a vedersi nelle ridenti colline Meldolesi

ULTIMO MINUTO, PURTROPPO CAUSA DIMENTICANZA DI RITIRO DELLE CHIAVI LA SALETTA DI MELDOLA E’ INDISPONIBILE QUINDI … RITROVO A LA LENTICCHIA – VIA MAGLIANELLA 12!

Gli argomenti della serata sono:

  1. “Domatore” e verbalizzatore della serata si palesano
  2. Presentazioni: Nome, sottogruppo e … improvviseremo in base alla serata …
  3. Food Coop, il film che stiamo provando a programmare per il 22 febbraio … che può fare ognuno di noi per pubblicizzarlo?
  4. La Lenticchia: Filippo e Claudia proveranno a  spiegarci le modalità di composizione del prezzo e a che cosa si va incontro a fare azienda agricola nel nostro paese.
  5. Matteo Moschini e il suo miele … il km zero e il biologico…
  6. Stilisti nostrani … sentiamo una ragazza di San Mauro Pascoli che ci sta provando ad una prossima plenaria (solo per decidere se invitarla o meno ad una plenaria)?
  7. Varie ed eventuali (tempo massimo … alle 08:30 del sabato dobbiamo riconsegnare le chiavi … 🙂

 

Saluti radiosi